Samadhi or not samadhi

— Aggiungo un’esperienza semplice ma per me importante: durante la pratica ho sentito di non essere da nessuna parte. Il sentirsi dentro o fuori dal corpo non ha senso, è solo il focalizzarsi della mente, dell’attenzione – che è sempre una parte della coscienza – su qualcosa; ma è un gioco, non è reale. Sento e comprendo che il corpo è un gioco della mente, così come io, tu, ed i vari oggetti. Se mi cerco, non mi trovo. Sento un infinito. Anche i suoni interiori, non so da dove provengano. Continua a leggere →