one step back

Devi fare un passo indietro, prima della molteplicità e del pensiero discriminativo: ‘questo è quello, quello è quell’altro’. Lì c’è la coscienza unitiva, l’Uno che riassorbe il tutto apparente rivelando la Verità che sta appena un passo dietro l’illusione della diversità. Dimora lì, fanne la tua casa, e da lì usa il pensiero discriminativo solo quando serve (non è detto che serva) nell’agire nel mondo. Continua a leggere →