apertura

Se stai nel ‘buco nero’ con una velata idea di purificazione, non stai cogliendo il punto.

Il punto è l’APERTURA!

Tu hai giudicato: questa cosa è buona, quest’altra è cattiva; questa persona mi fa del bene, quest’altra mi fa del mele; questo mio aspetto buono e quest’altro cattivo. Così hai rotto l’UNITÀ, e sei diventata una scheggia all’interno della dualità.

Il punto ora è APRIRSI AL SÉ COSÌ COM’È!
È buco nero?
Ok, sei aperta al Sé sotto forma di buco nero.

Questo è il punto.
Non devi pensarti come una che sta nel buco nero e che sta cercando di passare la crisi.
Devi pensare all’APERTURA al Sé così com’è.

C’è sempre il Sé,
solo che lo dividiamo in buono e cattivo.
Il punto è riconoscere che è sempre il Sé.

Il Sé è qui e ora
che significa APERTURA al Sé così com’è in questo momento
Se dici: questo mi piace quest’altro non mi piace
sei in piena dualità.

Ogni grande crisi ha sempre in nuce il suo contrario, cioè una grande possibilità di emancipazione spirituale, cioè liberarsi da attaccamenti.

Informazioni su Sergio Cipollaro

Io e gli altri Maestri della nostra famiglia spirituale – Anna Gagliano, Cristina, Marco Mineo, Renato Cadeddu, Roberta Gamba e Sara Salvatico – insegniamo l’Autoindagine, la ricerca del Sé, secondo la nostra esperienza diretta e gli insegnamenti dell’Advaita “classica”. Nessun fine di lucro! Unici due requisiti richiesti agli allievi: sincero desiderio di realizzare l’Assoluto, accedere all’insegnamento con abbandono e amore. Uno dei maestri risponderà alle vostre lettere.
Questa voce è stata pubblicata in Articoli_di_Sergio, Dialoghi dal Sangha e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.