Che fine ha fatto Kundalini?

— Ciao Sergio. In questi giorni mi sono staccato da un “idea” di meditazione attiva e ho compreso che semplicemente sto in quello che sono.

— Perfetto!!!

— Oggi ho ripreso a meditare e semplicemente ero.

— GRANDE!!! È Quello!!! E non c’è altro.

— Osservo la mente in questa profondità “nuova”. La sensazione è simile all’esperienza di quando ci si immerge interamente nell’acqua e tutto si modifica in un modo silenzioso. I miei sentimenti, le mie emozioni sono decisamente più pacifiche in questo stato. Mi ascolto e mi percepisco fino a dimenticare chi sono.

— È Quello! È Quello!!!

— Sento un forte senso di gratitudine. Mi sento fortunato e pieno di vita. Questo sempre osservando la mente che continua il suo processo. Non mi interessa più “capire”. Sono più portato a percepire. O a essere chi percepisce.

Una domanda che mi sorge è sulla Kundalini. Ti ricordi come era attiva tempo fa? La sentivo nella parte bassa che mi scaldava e risaliva? Ecco… che fine ha fatto? Ahahah. Tutto si è quietato.

— Come che fine ha fatto??? Si è tramutata nel Sé, Quello che mi stai descrivendo sinora!!!

— Un altra domanda… Ritornerà lo sforzo? O se ne andato per sempre?

— Più ti avvicini al Sé e meno c’è sforzo, però fin quando non sei stabile potrebbe essercene ancora bisogno, ma te ne accorgerai da te.

 Congratulazioni!!! Ti voglio molto bene!

Informazioni su Sergio Cipollaro

Io e gli altri Maestri della nostra famiglia spirituale – Anna Gagliano, Cristina, Marco Mineo, Renato Cadeddu, Roberta Gamba e Sara Salvatico – insegniamo l’Autoindagine, la ricerca del Sé, secondo la nostra esperienza diretta e gli insegnamenti dell’Advaita “classica”. Nessun fine di lucro! Unici due requisiti richiesti agli allievi: sincero desiderio di realizzare l’Assoluto, accedere all’insegnamento con abbandono e amore. Dato che abbiamo ricevuto molte e-mail da persone non mosse da serie intenzioni, che hanno chiesto la nostra guida e dopo uno o due contatti non si sono più vive, per verificare la serietà delle intenzioni abbiamo deciso che chi vuole ricevere la nostra guida per l’autoindagine deve prima partecipare a un nostro Ritiro di Autoindagine.
Questa voce è stata pubblicata in Articoli_di_Sergio e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.