che sogno strano

— Che sogno strano… Ero in una specie di studio con un sedile su cui dovevo distendermi per meditare. Il sedile era comodissimo e accanto a me c’era una figura gentile a cui dovevo descrivere cosa provavo durante la meditazione.
Una volta disteso sono sprofondato in quella ‘comodità’ e un sussulto di energia ha cominciato a scuotere il mio corpo fino a provocare vere e proprie convulsioni. Dopo aver raggiunto il picco massimo, quest’energia ha ‘inglobato’ se stessa fino a lasciare solo una vasta serenità e la sensazione che si era compiuto qualcosa.

— È un sogno molto bello! Qualcosa è sicuramente avvenuto sul piano sottile. Tutti quelli che fanno un percorso di yoga kundalini, o per scelta o perché karmicamente si ritrovano una kundalini attiva, dopo molte ‘convulsioni’ di ogni tipo, fisiche e psicologiche, infine sperimentano questo: l’energia ingloba se stessa e si tramuta in consapevolezza immobile… Bel sogno davvero!

Informazioni su Sergio Cipollaro

Io e gli altri Maestri della nostra famiglia spirituale – Anna Gagliano, Cristina, Marco Mineo, Renato Cadeddu, Roberta Gamba e Sara Salvatico – insegniamo l’Autoindagine, la ricerca del Sé, secondo la nostra esperienza diretta e gli insegnamenti dell’Advaita “classica”. Nessun fine di lucro! Unici due requisiti richiesti agli allievi: sincero desiderio di realizzare l’Assoluto, accedere all’insegnamento con abbandono e amore. Uno dei maestri risponderà alle vostre lettere.
Questa voce è stata pubblicata in Articoli_di_Sergio, Dialoghi dal Sangha e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.