dal ritiro di Cefalù – 2

Al secondo giorno del Ritiro il corpo è entrato in uno stato di grande agio e leggerezza. Ad ogni dokusan incontrare gli occhi del partecipante era incontrare l’Uno. Al terzo giorno l’attenzione sui partecipanti è diventata continua e priva di sforzo… Corpo e mente abbracciati e trascesi in quella luce che diventava sempre più abbandono e gioia.

Marco Mineo

Condividi questo post:
RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
https://www.itisnotreal.net/dal-ritiro-di-cefalu-2/
Twitter