grande commozione

Paola fa servizio avendo colloqui con i detenuti. Recentemente ha avuto un forte distacco dalla personalità che l’ha portata in un profondo silenzio interiore e il suo stato diviene un aiuto oggettivo per gli altri. Ciò che i più non comprendono è che la maggior parte della trasmissione avviene attraverso lo stato interiore dell’insegnante…

Oggi Paola ci ha inviato un messaggio:

Grande commozione! Il detenuto che qualche giorno fa aveva riconosciuto il mio stato di grande serenità ha fatto richiesta di avere un colloquio con me. Oggi l’ho incontrato. Mi ha detto: “Sai Paola, io non mi sento limitato qua dentro (il carcere), non posso parlare di questo con nessuno, ma con te sì. Anzi le parole non sono necessarie, basta il silenzio”… Lui con gli occhi lucidi… io con le lacrime che sono sgorgate… ci tenevamo la mano.

Informazioni su Sergio Cipollaro

Io e gli altri Maestri della nostra famiglia spirituale – Anna Gagliano, Cristina, Marco Mineo, Renato Cadeddu, Roberta Gamba e Sara Salvatico – insegniamo l’Autoindagine, la ricerca del Sé, secondo la nostra esperienza diretta e gli insegnamenti dell’Advaita “classica”. Nessun fine di lucro! Unici due requisiti richiesti agli allievi: sincero desiderio di realizzare l’Assoluto, accedere all’insegnamento con abbandono e amore. Uno dei maestri risponderà alle vostre lettere.
Questa voce è stata pubblicata in Articoli_di_Sergio, Dialoghi dal Sangha e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.