Grazie neve

Con amore a tutti voi che credete nella liberazione e avete deciso di liberarvi nonostante l’orientamento generale di questo mondo. Voi siete me stesso, e lo stesso impegno che ho messo per liberarmi, lo rivolgo spontaneamente al voi-me.

L’assenza del silenzio
è dovuta alla presenza dei semi di desiderio.
Le due cose sono inversamente proporzionali.
I desideri nascono dall’identificazione col corpo-mente.
Ogni desiderio è un’invalidazione al nostro essere divini.
Per diventarne consapevoli c’è bisogno tempo,
di periodi di contemplazione più lungi
e di profondo rilassamento.
All’inizio si può cadere nel sonno
perché quello, il piano causale,
è il massimo livello di pace/silenzio cui siamo abituati;
poi piano piano, se non si è stanchi,
si rimane svegli.
Se si è accumulata molta stanchezza,
come è normale per chi vive nella nostra società,
quando si raggiunge quel livello di rilassamento,
si può andare avanti a dormire per mesi
fino a che il corpo-mente non abbia recuperato abbastanza.

Qui, intanto, mentre il mondo si cancella di dentro
la neve sta pensando a cancellarlo di fuori.
Grazie neve… 😉

Sergio Cipollaro

Informazioni su Sergio Cipollaro

Io e gli altri Maestri della nostra famiglia spirituale – Anna Gagliano, Marco Mineo, Renato Cadeddu e Sara Salvatico – insegniamo l’Autoindagine, la ricerca del Sé, secondo la nostra esperienza diretta e gli insegnamenti dell’Advaita “classica”.
Nessun fine di lucro! Unici due requisiti richiesti agli allievi: sincero desiderio di realizzare l’Assoluto, accedere all’insegnamento con abbandono e amore.

Questa voce è stata pubblicata in Articoli_di_Sergio e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.