il sangha

— Il sangha è una meraviglia… Un luogo caldo e accogliente in cui trovare sostegno e coraggio, una famiglia amorevole e presente…

Mi sono sentita un po’ confusa ultimamente. Il mio partner lavora tantissimo e non può più darmi una mano al centro, anche se è un angelo e fa i salti mortali per starmi accanto. Mi sono sentita sovrastata dalle cose da fare e sono ricaduta nell’illusione del controllo, ho avuto paura.

Ognuno dei post che ho letto nel sangha era per me! Era una carezza, un abbraccio, un richiamo… Sono commossa, ognuno di loro mi ha amata condividendo ciò che sentiva, e nel mio cuore ho sentito che non mi sono mai persa.

Come ringraziarti per tutto questo?

— Mi fa piacere che vedi a cosa serve il sangha. Comprendi perché un esterno non può starci, anche se è una brava persona?

Informazioni su Sergio Cipollaro

Io e gli altri Maestri della nostra famiglia spirituale – Anna Gagliano, Cristina, Marco Mineo, Renato Cadeddu, Roberta Gamba e Sara Salvatico – insegniamo l’Autoindagine, la ricerca del Sé, secondo la nostra esperienza diretta e gli insegnamenti dell’Advaita “classica”. Nessun fine di lucro! Unici due requisiti richiesti agli allievi: sincero desiderio di realizzare l’Assoluto, accedere all’insegnamento con abbandono e amore. Dato che abbiamo ricevuto molte e-mail da persone non mosse da serie intenzioni, che hanno chiesto la nostra guida e dopo uno o due contatti non si sono più vive, per verificare la serietà delle intenzioni abbiamo deciso che chi vuole ricevere la nostra guida per l’autoindagine deve prima partecipare a un nostro Ritiro di Autoindagine.
Questa voce è stata pubblicata in Articoli_di_Sergio e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.