il sonno profondo senza sogni

— Vi sono tante vie, tanti maestri, tanti insegnamenti diversi… come si fa a sapere cos’è ‘Realtà’ e cosa è ‘illusione’?

— Beh, è abbastanza semplice: il SONNO PROFONDO SENZA SOGNI.

— Come sarebbe?

— Quando sei nel sonno profondo c’è qualche problema? qualcosa da fare? ti manca qualcosa? qualcosa non ti piace? qualcuno ti ha fatto qualcosa? hai fatto qualcosa a qualcuno?…

QUELLO È LA REALTÀ!

Tutto il resto è illusione, o illusione che serve come sadhana (pratica spirituale) per autoriconoscere la ‘Realtà’.

— Ma tutti dormono… eppure quando si svegliano non sembrano più illuminate di quando sono andati a dormire.

— Le persone ‘normali’ sono incoscienti nel sonno profondo, perciò i maestri lo indicano come ignoranza. Dopo la realizzazione invece il sonno profondo c’è sempre, non solo quando dormi. È PURA AUTOCONSAPEVOLEZZA, senza null’altro – corpi, oggetti, persone, spazio, tempo, forme…

Certamente, quando sei molto impegnato nel sogno della vita, per esempio ti tocca guidare un corso di mind clearing, ti metti maschera e boccaglio e ti immergi nella mente, ma non perdi mai la Realtà del sonno profondo cosciente. Quello sono le bombole, e non si esauriscono mai.

Poi, appena puoi, ritorni allo stato naturale, cioè a dimorare nella tua Vera Forma: il SONNO PROFONDO COSCIENTE, anche detto Sé, Parashiva, REALTÀ ultima…

 

Informazioni su Sergio Cipollaro

Io e gli altri Maestri della nostra famiglia spirituale – Anna Gagliano, Cristina, Marco Mineo, Renato Cadeddu, Roberta Gamba e Sara Salvatico – insegniamo l’Autoindagine, la ricerca del Sé, secondo la nostra esperienza diretta e gli insegnamenti dell’Advaita “classica”. Nessun fine di lucro! Unici due requisiti richiesti agli allievi: sincero desiderio di realizzare l’Assoluto, accedere all’insegnamento con abbandono e amore. Dato che abbiamo ricevuto molte e-mail da persone non mosse da serie intenzioni, che hanno chiesto la nostra guida e dopo uno o due contatti non si sono più vive, per verificare la serietà delle intenzioni abbiamo deciso che chi vuole ricevere la nostra guida per l’autoindagine deve prima partecipare a un nostro Ritiro di Autoindagine.
Questa voce è stata pubblicata in Articoli_di_Sergio e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.