io non voglio che qualcuno stia meglio

Sergio: — ECCO PERCHÉ LO AMO:

“In un momento di pausa, tra la spesa e la preparazione del pranzo provo a spiegarvi come vedo le cose; che non è una visione assoluta, ma è quella che si manifesta attraverso la mia struttura psichica. Visione che va bene per me è per chi si trova su questa linea espressiva – ognuno ha una sua visione e tutte sono giuste, anche quando sembrano essere contraddittorie.

“Io non ho quasi nulla da dire, non perché manchi la voglia di scrivere o di interagire, ma perché non ricevo richieste in tal senso… In un certo senso funziono se qualcuno richiede il mio intervento.

“Vedete, Io per Dio ero disposto a morire, l’ho pregato, insultato, amato… sempre con tutto me stesso… Se credevo che una strada mi avvicinasse alla Verità, la percorrevo con estrema determinazione, nulla poteva fermarmi.

“Ora so bene che questo metodo non è l’unico, ma secondo la mia esperienza, Dio si realizza così… Se uno mi mandasse un messaggio privato, potrei anche non rispondere, non perché non voglia, ma conoscendo quanta determinazione è necessaria per arrivare a Lui, voglio vedere quanta forza e determinazione c’è nell’altro, altrimenti significherebbe perdere tempo per aiutare qualcuno a stare meglio… Ma io non voglio che qualcuno stia meglio, se aiuto qualcuno è per portarlo alla MORTE!”

Fabrizio Torre

Fabrizio Torre 03

 Fabrizio Torre

 

Informazioni su Sergio Cipollaro

Io e gli altri Maestri della nostra famiglia spirituale – Anna Gagliano, Cristina, Marco Mineo, Renato Cadeddu, Roberta Gamba e Sara Salvatico – insegniamo l’Autoindagine, la ricerca del Sé, secondo la nostra esperienza diretta e gli insegnamenti dell’Advaita “classica”. Nessun fine di lucro! Unici due requisiti richiesti agli allievi: sincero desiderio di realizzare l’Assoluto, accedere all’insegnamento con abbandono e amore. Dato che abbiamo ricevuto molte e-mail da persone non mosse da serie intenzioni, che hanno chiesto la nostra guida e dopo uno o due contatti non si sono più vive, per verificare la serietà delle intenzioni abbiamo deciso che chi vuole ricevere la nostra guida per l’autoindagine deve prima partecipare a un nostro Ritiro di Autoindagine.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.