la pace nel dimorare nel Sé

Quanto è immensa e profonda la pace nel dimorare nel Sé. Il mondo fuori è un susseguirsi di immagini silenziose e meravigliosamente in armonia… Sembra di aver portato per anni delle lenti che oscuravano la luce…

Il calore del sole è una carezza, così come i colori sembrano più vividi… Tutto è il Sé. La mente ora silente ora fluida nei suoi movimenti, si attiva e torna nel silenzio senza incontrare ostacoli… Tutto è il Sé. E viene voglia di abbracciare e di comunicare cuore a cuore, perché basta uno sguardo…

Vi racconto di ieri.

Io e Marco abbiamo partecipato ad una manifestazione nella nostra amata Sicilia. In una villa tanto bella quanto decaduta, in cui pioveva dentro e l’amministrazione ha chiuso le sale prima della fine dell’evento, bagno compreso, dicendoci potevamo usare quello del bar sulla strada, in un paese fantasma in cui nessuno, durante il giorno, si è avvicinato allo stand…

Eppure vedevo solo tanta bellezza… Guardavo Marco, il suo volto sereno, la sua calma, ci sorridevamo senza dire nulla… La gente si arrabbiava, si lamentava, inveiva contro l’organizzatrice che alla fine era pezzi. Le siamo stati vicino facendo ciò che era nelle nostre possibilità per aiutarla. È venuta ad abbracciarti più volte, ci ripeteva che la nostra presenza le dava conforto, eppure non stavamo facendo davvero nulla. Alla nostra meditazione ha preso parte tanta gente e nonostante tra i partecipanti c’erano, oltre agli allievi, molti esterni e curiosi, è calato un silenzio che raramente ho avvertito in un evento all’aperto.

Percepivo una forte presenza e mi sentivo completamente attraversata dalle vibrazioni delle campane tibetane, come se non ci fosse più nulla oltre quel silenzio in cui tutti sembravano immersi.

Sono tornata a casa con il cuore così colmo di gioia che ancora ora mi emoziono mentre scrivo…

Risuona dentro il pezzo di Papaji che ho letto alla fine della meditazione:

“Per essere Libero hai bisogno della ferma convinzione
d’essere questo Substrato, questa Pace, questo Vuoto.
Tu sei ciò in cui accade tutto ciò che accade.
Ciò che accade deve accadere,
quindi rimani inalterato come Pace.
Ciò che nasce dalla Pace è Pace,
ciò che nasce come confusione è confusione.
Dunque sii Pace e dona questo all’universo.
È tutto ciò che devi fare.”

Anna Gagliano

Informazioni su Sergio Cipollaro

Io e gli altri Maestri della nostra famiglia spirituale – Anna Gagliano, Cristina, Marco Mineo, Renato Cadeddu, Roberta Gamba e Sara Salvatico – insegniamo l’Autoindagine, la ricerca del Sé, secondo la nostra esperienza diretta e gli insegnamenti dell’Advaita “classica”. Nessun fine di lucro! Unici due requisiti richiesti agli allievi: sincero desiderio di realizzare l’Assoluto, accedere all’insegnamento con abbandono e amore. Dato che abbiamo ricevuto molte e-mail da persone non mosse da serie intenzioni, che hanno chiesto la nostra guida e dopo uno o due contatti non si sono più vive, per verificare la serietà delle intenzioni abbiamo deciso che chi vuole ricevere la nostra guida per l’autoindagine deve prima partecipare a un nostro Ritiro di Autoindagine.
Questa voce è stata pubblicata in Anna Gagliano e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.