la relazione dal punto di vista spirituale

Dal punto di vista spirituale, per gestire le relazioni bisogna tener conto di 3 elementi fondamentali:

  1. La vera natura dell’altro è puro amore altruistico verso di te. L’altro ti ama più di se stesso. Questa verità può essere facilmente scoperta, con un po’ di pratica, tramite esperienza diretta.
  2. Distingui l’altro dal modo in cui si comporta. Quando hai capito che l’altro è puro amore verso di te, non devi mai dimenticare che quel che di sbagliato o negativo sta facendo verso di te non dipende da lui come essere spirituale ma dalle impurità del suo corpo-mente. Difatti quando facciamo del male ad altri stiamo male, anche se questo risultato può manifestarsi dopo vite.
  3. Devi mettere da parte le tue aspettative personali. Altrimenti se l’altro avrà delle risposte che le deludono, ti arrabbi e non sei più equanime.

Tenuto conto di questi 3 elementi fondamentali, quel che si fa nella vita dipende dalla circostanza specifica. Se ad esempio state costruendo una casa e c’è qualcuno che intralcia ripetutamente i lavori, e non smette anche se avvertito, gli si può anche suggerire di farsi un giro altrove.

In ogni circostanza, qualsiasi sia la vostra decisione, cercate di essere PACATI e GENTILI. Si può essere ancora più fermi (se necessario) rimando pacati e gentili. Quando non lo fate e vi fare prendere dalla rabbia, succedono 2 cose: ferite innanzitutto voi stessi e passate dalla parte del torto.

Storia del Buddha

Informazioni su Sergio Cipollaro

Io e gli altri Maestri della nostra famiglia spirituale – Anna Gagliano, Cristina, Marco Mineo, Renato Cadeddu, Roberta Gamba e Sara Salvatico – insegniamo l’Autoindagine, la ricerca del Sé, secondo la nostra esperienza diretta e gli insegnamenti dell’Advaita “classica”. Nessun fine di lucro! Unici due requisiti richiesti agli allievi: sincero desiderio di realizzare l’Assoluto, accedere all’insegnamento con abbandono e amore. Dato che abbiamo ricevuto molte e-mail da persone non mosse da serie intenzioni, che hanno chiesto la nostra guida e dopo uno o due contatti non si sono più vive, per verificare la serietà delle intenzioni abbiamo deciso che chi vuole ricevere la nostra guida per l’autoindagine deve prima partecipare a un nostro Ritiro di Autoindagine.
Questa voce è stata pubblicata in Articoli_di_Sergio e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.