lode alla stupefacente bellezza del Senza Forma

— Stanotte ho fatto un sogno… Ero seduta, nel vuoto di una stanza. C’erano tante stanze: forse un Ashram… non lo so. Alzatami in piedi vedevo persone, soprattutto donne, in sahri, bianchi. Iniziavo ad accendere incensi e lumi, veloce e nel silenzio più totale. Mi è stato chiesto da una delle donne/anime presenti chi stessi onorando. “Il Senza Forma” ho risposto. Pace e gioia infinita! Finalmente lo avevo affermato e la voce era quella dell’anima, lo so.
Oggi Diadi… ho chiesto che la domanda a me fosse “metti tutta l’attenzione sul senza forma”.
Quale sogno? Qual è il sogno? Stupefacente bellezza… e basta.

— Anche per me è così.

Informazioni su Sergio Cipollaro

Io e gli altri Maestri della nostra famiglia spirituale – Anna Gagliano, Cristina, Marco Mineo, Renato Cadeddu, Roberta Gamba e Sara Salvatico – insegniamo l’Autoindagine, la ricerca del Sé, secondo la nostra esperienza diretta e gli insegnamenti dell’Advaita “classica”. Nessun fine di lucro! Unici due requisiti richiesti agli allievi: sincero desiderio di realizzare l’Assoluto, accedere all’insegnamento con abbandono e amore. Dato che abbiamo ricevuto molte e-mail da persone non mosse da serie intenzioni, che hanno chiesto la nostra guida e dopo uno o due contatti non si sono più vive, per verificare la serietà delle intenzioni abbiamo deciso che chi vuole ricevere la nostra guida per l’autoindagine deve prima partecipare a un nostro Ritiro di Autoindagine.
Questa voce è stata pubblicata in Dialoghi dal Sangha e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.