Mario di sogno a Sergio di sogno

Mario di sogno:

La consapevolezza del Sé compie il miracolo della disidentificazione da ciò che non è reale, ma senza qualcuno che ti svegli e ti indichi la Via è dura, se non impossibile, trovare la strada e ricordarsi di chi veramente si È!

AUTOINDAGINE… la Via che non è ‘via’, perché è solo RICORDO DI CHI SI È VERAMENTE. Se la pratichi, il mondo cambia, tutto cambia… Incredibile cosa sta accadendo in me!!!

Dio mio quanto tempo si spreca correndo dietro a tante inutili e futili cose che si credono vere… Da quando ho cominciato la pratica dell’Autoindagine non smetto mai di sorprendermi. Ora mi sento come uno scoglio su cui si infrangono i flutti di ciò che crediamo sia realtà.

Nella meditazione di oggi (quella formale), ho visto come colui che veglia e colui che dorme siano entrambe bolle che galleggiano nel Sé eterno; e il bello – che mi ha colpito – è che noi pensiamo di svegliarci di giorno e dormire di notte, mentre vedo chiaramente che non appena la mente si stacca dalle sensazioni fisiche e dalle percezioni, il proprio mondo illusorio si autocrea nel sogno, per continuare a esistere in quella che si crede sia vera esistenza.

In questi giorni mi ha colpito il capovolgimento di paradigma mentale. Si pensa di essere dentro al corpo e di sperimentare la vita guardando le cose da questa prospettiva, mentre piano piano si scopre che TU ci sei sempre stato e che tutto il resto prende esistenza (illusoria) nel tuo Sé. Mi sono sentito isolato e a un certo punto: il mondo da una parte e l’io isolato da un’altra sono caduti e non c’era più niente e nessuno.

Durante la giornata permane in me la sensazione di aver scoperto qualcosa di immenso. È una sensazione di gioia e comprensione… ma non è uno stato che si possa definire: È e basta!

Sono sempre presente, e l’interruzione che prima c’era tra sonno e veglia comincia a sparire. Ora sento che ci sono sempre come un ricordo sottile e profondo allo stesso tempo. Ci sono sempre: che io dorma o che sia svegli, che ci sia solo il buio o che ci siano immagini. SONO, Sergio, SONO… Non so come esprimere questa consapevolezza. Hai rotto un diaframma e mi hai lanciato nell’Assoluta Presenza che è dappertutto.

Questa mattina al risveglio ho sentito che tutto è dentro me, perché percepito da me, non il contrario, che io sono dentro il tutto. L’evidenza era fortissima. Io percepivo il corpo che è dentro il Sé, e ogni cosa percepita è DENTRO DI ME! Anzi, nemmeno la percepisco ed essa si muove solamente perché io sono lo sfondo che l’accoglie. È durato un po’, poi si è affievolito. Ma ora mentre scrivo torna la consapevolezza.

Io sono lo sfondo che permette a queste cose di manifestarsi, se io non ci fossi non si manifesterebbero.

Tu stesso, Sergio, all’esterno sei solo un oggetto mentale, ma all’interno, dentro di me, sei il Sé che mi ha scrollato dal sogno…

Con profondo amore per sempre!!!

Il tuo Mario di sogno… 🙂

 

SERGIO di sogno:

Sì, Mario, rinnova/ricorda quella consapevolezza di ESSERE SEPMRE tutte le volte che puoi e, nella meditazione formale, immergiti in questo ESSERE, o SONO universale, e diventa uno con esso. Quando l’unione con l’ESSERE o SONO universale diventa stabile, quello è Turiya samadhi.

Sei benedetto dalla Grazie. Mi inchino. Namasté!

Informazioni su Sergio Cipollaro

Io e gli altri Maestri della nostra famiglia spirituale – Anna Gagliano, Cristina, Marco Mineo, Renato Cadeddu, Roberta Gamba e Sara Salvatico – insegniamo l’Autoindagine, la ricerca del Sé, secondo la nostra esperienza diretta e gli insegnamenti dell’Advaita “classica”. Nessun fine di lucro! Unici due requisiti richiesti agli allievi: sincero desiderio di realizzare l’Assoluto, accedere all’insegnamento con abbandono e amore. Dato che abbiamo ricevuto molte e-mail da persone non mosse da serie intenzioni, che hanno chiesto la nostra guida e dopo uno o due contatti non si sono più vive, per verificare la serietà delle intenzioni abbiamo deciso che chi vuole ricevere la nostra guida per l’autoindagine deve prima partecipare a un nostro Ritiro di Autoindagine.
Questa voce è stata pubblicata in Articoli_di_Sergio e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.