Mi spieghi cos’è il Brahman?

— Dimenticavo… mi spieghi cos’è il Brahman??

Brahman è un termina sanscrito che fa parte della teogonia indù. In realtà sono tutti stati di coscienza. Il Brahman è l’Io Sono universale, il cosciente, lo stato di Turiya. Poi arriva la consapevolezza del Parabrahman, o Parashiva, o Paramatma. Quello è Turiyatita.

Ritornando continuamente sul soggetto percipiente: il senso di essere, il senso di ‘io’, la coscienza, scoprirai che l’io individuale legato al corpo e alla persona è falso, e che il tuo ‘IO’ è universale, impersonale, eterno, bastevole di se stesso, non soggetto a condizione alcuna, risplende di luce propria e beato in se stesso. Tale è la gioia – sempre nuova – che un flusso di Amore puro si sprigiona da questo vero IO ogni volta che l’attenzione si estroflette verso gli altri Sé, ossia gli esseri senzienti. È un moto naturale, spontaneo. Il Sé ama il Sé, l’Amore che ama l’Amore…

Viviti come pura coscienza. Ogni volta che hai un’esperienza psichica o oggettiva vai indietro alla coscienza pura che lo sta percependo. Fai questo continuamente, tutte le volte che puoi. Prima di addormentarti ripetiti che non sei il corpo, ma la pura coscienza, e fai lo stesso tutto il giorno. Questo programma la mente a vedere il Vero, anziché il falso, e una volta che la mente vede la Verità, dopo un po’ diventa Quello.

Continua incessante!!!

Informazioni su Sergio Cipollaro

Io e gli altri Maestri della nostra famiglia spirituale – Anna Gagliano, Cristina, Marco Mineo, Renato Cadeddu, Roberta Gamba e Sara Salvatico – insegniamo l’Autoindagine, la ricerca del Sé, secondo la nostra esperienza diretta e gli insegnamenti dell’Advaita “classica”. Nessun fine di lucro! Unici due requisiti richiesti agli allievi: sincero desiderio di realizzare l’Assoluto, accedere all’insegnamento con abbandono e amore. Dato che abbiamo ricevuto molte e-mail da persone non mosse da serie intenzioni, che hanno chiesto la nostra guida e dopo uno o due contatti non si sono più vive, per verificare la serietà delle intenzioni abbiamo deciso che chi vuole ricevere la nostra guida per l’autoindagine deve prima partecipare a un nostro Ritiro di Autoindagine.
Questa voce è stata pubblicata in Articoli_di_Sergio e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.