Non siamo chi vive, siamo chi osserva

NON SIAMO CHI VIVE.
SIAMO CHI OSSERVA.

Anzi siamo la pura osservazione totalmente priva d’ogni coinvolgimento per ciò che osserva.
A tal punto da smettere infine di osservare fenomeni e dirigere l’osservazione su se medesima.
Questa è la consapevolezza nella consapevolezza, lo stato in cui non vi è più percezione del corpo, del mondo, di tempo e spazio… Solo consapevolezza della consapevolezza. È come un sonno consapevole. È il Turiya più profondo.
Finché rimarrete nell’identità di un essere umano vivente, andrete inevitabilmente attraverso a tutti i problemi che la ‘parte’ comporta, inclusa morte e rinascita.
La Liberazione è realizzare Ciò che veramente sei.
Per questo le scritture dicono che il mondo è irreale.
È vero relativamente all’illusione, così come in sogno se ti tagliano la testa sembra tutto reale. Ma quando ti svegli la tua testa sta ancora là.
Ecco perché un altro modo di indicare la Realizzazione è ‘Svegliarsi dal Sogno’.

Informazioni su Sergio Cipollaro

Io e gli altri Maestri della nostra famiglia spirituale – Anna Gagliano, Cristina, Marco Mineo, Renato Cadeddu, Roberta Gamba e Sara Salvatico – insegniamo l’Autoindagine, la ricerca del Sé, secondo la nostra esperienza diretta e gli insegnamenti dell’Advaita “classica”. Nessun fine di lucro! Unici due requisiti richiesti agli allievi: sincero desiderio di realizzare l’Assoluto, accedere all’insegnamento con abbandono e amore. Dato che abbiamo ricevuto molte e-mail da persone non mosse da serie intenzioni, che hanno chiesto la nostra guida e dopo uno o due contatti non si sono più vive, per verificare la serietà delle intenzioni abbiamo deciso che chi vuole ricevere la nostra guida per l’autoindagine deve prima partecipare a un nostro Ritiro di Autoindagine.
Questa voce è stata pubblicata in Articoli_di_Sergio e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.