I tuoi sforzi e la tua devozione attireranno la Grazia

— Sergio, voglio essere certo di riuscire a comunicarti quello che sperimento…

Questa solitudine/isolamento di cui ti ho parlato non è negativa, anzi! È pace assoluta, senza oggetti. Osservo poi la mia mente che fa le sue solite conclusioni su cosa possa essere e come possa andare a finire. Una di queste è che: “non riuscirò mai a entrare in quello stato”. È lì che mi accorgo di avere ancora un sacco di limitazioni! ahahah… Questo ego che le studia tutte.

La cosa che mi ha colpito del post di Michael James è che affinché ‘Io’ risplenda in modo perfettamente chiaro, deve risplendere tutto solo, in completo isolamento da ogni altra cosa. In altre parole, esso deve sperimentare se stesso da solo e niente altro.

Anche il vuoto non è lo stesso vuoto che percepivo mesi fa e che tu mi dicevi essere il piano causale. In questo vuoto c’è tutto. C’è anche la mia mente che si occupa di se stessa e ha paura di “morire”… Prima o poi dovrà poi morire!! ahahah

Con amore…

— Sì, adesso tu vedi bene il Sé! Non c’è nient’altro che il Sé!

Ora la tua ricerca è finita. Quello che ora devi fare è cercare la Realizzazione.

Come? Devi stare continuamente su questo Io-Sé, no stop. La sua purezza, che significa che non vi sono concetti, si tramuterà in Silenzio, è tu devi rimanere lì, diventando Quello molte volte, fin quando la tua mente e il tuo ego non muoiono definitivamente. Allora entrerai nel sahaja samadhi, lo stato naturale senza sforzo.

Questa implica una rinuncia al mondo, perché pensare, immaginare, creare storie mentali significa tenere maya in vita. È una scelta!! Devi fare una scelta, come un voto, e lo devi rinnovare continuamente! E non basta scegliere… bisogna lottare strenuamente: mai allontanarsi da quell’Io, al meglio che puoi, in ogni momento.

E ancora non basta… è la fase più difficile. Infatti molti praticanti avanzati hanno esperienze spirituali profonde, ma pochi sono i Realizzati.

Solo la tua totale devozione e il tuo totale abbandono al Guru può compiere il miracolo. Ecco perché tanti nobili aspiranti si realizzarono ai piedi di Bhagavan.

Infine i tuoi sforzi e la tua devozione attireranno la Grazia!!! Non mollare!!!

Sii Benedetto!

Informazioni su Sergio Cipollaro

Io e gli altri Maestri della nostra famiglia spirituale – Anna Gagliano, Cristina, Marco Mineo, Renato Cadeddu, Roberta Gamba e Sara Salvatico – insegniamo l’Autoindagine, la ricerca del Sé, secondo la nostra esperienza diretta e gli insegnamenti dell’Advaita “classica”. Nessun fine di lucro! Unici due requisiti richiesti agli allievi: sincero desiderio di realizzare l’Assoluto, accedere all’insegnamento con abbandono e amore. Dato che abbiamo ricevuto molte e-mail da persone non mosse da serie intenzioni, che hanno chiesto la nostra guida e dopo uno o due contatti non si sono più vive, per verificare la serietà delle intenzioni abbiamo deciso che chi vuole ricevere la nostra guida per l’autoindagine deve prima partecipare a un nostro Ritiro di Autoindagine.
Questa voce è stata pubblicata in Articoli_di_Sergio e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.