stare nel Sé significa non scappare più di fronte a niente

Sri Ramana usava come sinonimi di Sé la locuzione ‘CIÒ CHE È’.

Voi siete tutto. Stare nel Sé significa non scappare più di fronte a nulla di ciò che appare. Chiudersi a qualche vostra esperienza o ricordo significa scappare. Chiudersi a qualcuno o alcuni interiormente significa scappare.

Quello che poi avviene sul piano esteriore dipende dal gioco di maya. Può darsi che come Arjuna siete il generale di un esercito e dovete combattere contro un esercito avversario o chissà che. Ma voi siete il Sé, non la vostra forma – il vostro avatar come si direbbe oggi – e come tale siete nella pura non-azione; semplicemente guarderete la vostra forma che fa qualcosa…

Quello che però dovete capire che voi siete ogni cosa, non c’è niente da cui poter scappare. Non potete scappare a voi stessi.

Informazioni su Sergio Cipollaro

Io e gli altri Maestri della nostra famiglia spirituale – Anna Gagliano, Cristina, Marco Mineo, Renato Cadeddu, Roberta Gamba e Sara Salvatico – insegniamo l’Autoindagine, la ricerca del Sé, secondo la nostra esperienza diretta e gli insegnamenti dell’Advaita “classica”. Nessun fine di lucro! Unici due requisiti richiesti agli allievi: sincero desiderio di realizzare l’Assoluto, accedere all’insegnamento con abbandono e amore. Uno dei maestri risponderà alle vostre lettere.
Questa voce è stata pubblicata in Articoli_di_Sergio e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.