Archivi tag: Liberazione

una sensazione di liberazione

— Caro Sergio, ti scrivo quanto è avvenuto nella pratica dai giorni del Ritiro. Durante la pratica mi viene spontaneo recitare mentalmente Io Sono, associando le parole al movimento del respiro. Al termine della pratica formale, anche in attività, c’era … Continua a leggere

Pubblicato in Articoli_di_Sergio, Dialoghi dal Sangha | Contrassegnato , , | Lascia un commento

l’idillio d’amore con Dio

È una meravigliosa frase di Yogananda. La prendo a prestito per descrivere i passi dell’idillio come li vedo io. 1. All’inizio l’aspirante vuole conoscere la propria vera natura. 2. Si impegna in qualche pratica spirituale e comincia ad aver le … Continua a leggere

Pubblicato in Articoli_di_Sergio | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

e sopraggiunge la liberazione…

L’errore che fanno gli aspiranti che raggiungono una certa stabilità nel Sé è di non continuare a meditare. In questo modo mancano la completa disidentificazione dalla mente e quindi la liberazione. Per loro vi sarà ancora reincarnazione karmica perché non … Continua a leggere

Pubblicato in Articoli_di_Sergio, Dialoghi dal Sangha | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

aiutami

Conosco una via facile alla Realizzazione. Chi desidera Moksha, la Liberazione, praticando un Ritiro di Autoindagine ogni due mesi, dopo il 4°, 5° Ritiro non si esce più da quella intensità/profondità, la mantiene anche tornando a casa. Deve inoltre praticare … Continua a leggere

Pubblicato in Articoli_di_Sergio, Dialoghi dal Sangha | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

evaporare

La liberazione? Prendi rifugio nell’io e dimentica tutto il resto; poi dai alla mente il tempo per evaporare…

Pubblicato in Articoli_di_Sergio | Contrassegnato | Lascia un commento

devi sostituire l’agire con l’osservare

Se anelate alla liberazione dovete sostituire l’agire con l’osservare, il senso di essere l’agente col senso di essere l’osservatore. L’osservare perseverante e continuo dissolve l’oggetto osservato e di conseguenza dissolve anche l’osservatore. L’aspirante allora va attraverso numerosissime esperienze in cui … Continua a leggere

Pubblicato in Articoli_di_Sergio, Dialoghi dal Sangha | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

se non molli la vita non puoi essere Dio

— Perché dopo tanta sadhana tante esperienze dirette non ottengo ancora la liberazione? — Perché sei attaccato alla vita… Intendo quella serie di compiti e attività che si devono espletare per mantenere in vita la persona, sotto tutti gli aspetti: … Continua a leggere

Pubblicato in Articoli_di_Sergio, Dialoghi dal Sangha | Contrassegnato | Lascia un commento

joy and pain

Se vuoi la liberazione non puoi pensare di dipendere da piacere e dolore. Devi andare oltre il dispiacere personale, altrimenti dov’è l’abbandono al Divino? Se ti abbandoni a temere il dolore e volere il piacere la tua attenzione sarà sempre … Continua a leggere

Pubblicato in Articoli_di_Sergio | Contrassegnato , , | Lascia un commento

risveglio e liberazione

Parafrasando Roberta, riconoscersi per un momento come il Sé è il risveglio, incarnarlo e vivere come il Sé è la liberazione. Come si fa? Consapevolezza e Abbandono! Essere il Sé significa costante riconoscimento del Sé (consapevolezza) ed essere abbandonati al … Continua a leggere

Pubblicato in Articoli_di_Sergio, Roberta Gamba | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

quando sei pronto alla liberazione?

c’è solo la pura coscienza o il puro essere che sono l’una nell’altro. fin quando pensi che è più importante quel che c’è nel sogno: le forme, gli accadimenti… sei un praticante; quando senti che è più importante la pura … Continua a leggere

Pubblicato in Articoli_di_Sergio | Contrassegnato , , | Lascia un commento