il desiderio di introvertirmi

— In questi giorni appena ho avuto un attimo libero, ho sempre sentito il desiderio di introvertirmi… proprio come dicevi nel post ‘Il Sattva-Beatitudine’. — Questa è una svolta. La spinta spontanea a introvertirsi è una svolta cruciale. Come ti dicevo al Ritiro, a quel punto non hai più bisogna di mind clearing, di purificazione mentale. Il SENSO DI TE finisce per assorbire e totalizzare tutto. Hai commesso un errore? Non riguarda te come persona, rientra in quel SENSO DI TE che Continua a leggere →

il sattva-beatitudine

La prima fase del percorso di crescita per la maggior parte degli aspiranti è caratterizzata dallo sforzo, dovuto alla purificazione. Questa purificazione porta a un aumento di sattva: purezza. E questo sattva a un certo punto si presenta come gioia e beatitudine interiore. Questo è il punto in cui la crescita comincia la levitare da sola. L’aspirante inizia ad essere spontaneamente attratto all’interno, dove trova questa crescente gioia/beatitudine autogenerata, a cui si abbandona Continua a leggere →

Quattro livelli di jnani

Le scritture classificano quattro livelli di jnani (realizzati, illuminati): Brahmavidvarishta, Brahmavid-Vareeyaan, Brahmavidvara, Brahmavid. Il primo, il Brahmavidvarishta, non ha più vasana (tendenze, desideri, spinte). Egli manca persino della spinta alla sopravvivenza del corpo; così dev’essere risolutamente sollecitato a nutrirsi – almeno in certi periodi della propria vita – perché il suo corpo possa sopravvivere. Nessun moto o azione emerge da lui verso il mondo. Il suo assorbimento Continua a leggere →