118. il jiva

Un jiva [l’ego personale] nasce come risultato della falsa identificazione dell’Atma [il Sé] con il corpo, i sensi e la mente, o come risultato della sovrapposizione delle identità di agente e fruitore sull’Atma (Atma + il sentirsi l’agente = jiva).

“Chi sovrappone l’agente sull’Atma?” è la domanda che di solito emerge in questa fase. Non è forse un agente colui che sovrappone se stesso? La domanda è appare subito assurda; sorge dalla falsa supposizione che possa esistere un agente ancor prima che l’agente venga alla luce.

[Notes on Spiritual Discourses of Sri Atmananda]

 

Condividi questo post: