Autosservazione

Allievo — Ciao  Sergio. Ultimamente dormendo vi è stata una certa attività onirica. In genere mi succede quando di giorno medito formalmente seduto con una certa regolarità. È come se gli effetti della meditazione agitassero le acque torbide dell’inconscio che poi nel sonno vengono in qualche modo rielaborate. Vi sono stati sogni anche molto interessanti dal punto di vista simbolico, se si volesse procedere ad una analisi di tipo junghiano... Durante lo svolgimento del sogno da alcuni Continua a leggere →

Il vero ‘io’ è la coscienza

Il vero «io» che dovete cercare come soggetto ultimo è la Coscienza. È questo il significato del puro «Io Sono» di cui parlano Sri Ramana, Nisargadatta e gli altri grandi jnani. Tuttavia altre volte essi usano la parola «io» per indicare il «pensiero io», che crea l’illusoria sensazione di essere un individuo (jiva), o addirittura si riferiscono al pensiero ‘io sono il corpo’. Comprenderete la confusione che può emergere e che ha ostacolato non pochi ricercatori nell’individuare Continua a leggere →

L’Intensivo di Illuminazione

Alcune persone mi hanno chiesto cos’è l’Intensivo di Illuminazione, che ho più volte menzionato. È un ritiro di meditazione di tre gg., molto intenso, strutturato sul modello dello zen sesshin. Offre ottime possibilità di ottenere un’esperienza diretta all’Intensivo. Se comunque non la ottenete al primo Intensivo, dovete insistere. Io fui abbastanza lento e mi ci vollero 5 Intensivi perché avessi la mia prima esperienza diretta… Per avere maggiori ragguagli potete visitare il Continua a leggere →