1176. I limiti delle argomentazioni nel raggiungimento della verità

Il Guru si serve di alcune argomentazioni per liberare l’attenzione del discepolo dagli ostacoli ed indirizzarla verso la Verità che si nasconde dietro di essi. Ma queste argomentazioni non funzionano da sole; sono sostenute da qualcosa di misterioso che emana dal Guru e che le accompagna. Questo qualcosa è amore, è luce. Alla presenza del Guru le argomentazioni a favore della Verità penetrano così in profondità da non lasciare più traccia degli ostacoli che c’erano prima. Allora immediatamente Continua a leggere →

1439. che cos’è l’apparenza?

Le affermazioni comuni: “Conoscevo l’oggetto”, “Ho pensato l’idea”, “Ho sentito il piacere” ecc. sono tutte ridondanti ed erronee nel senso stretto dei termini. Infatti un oggetto non è altro che percezione, un’idea non è altro che forma-pensiero, e il piacere non è altro che sentimento. Perciò la stessa e medesima cosa non può essere simultaneamente oggetto e soggetto. Dunque l’apparenza non è altro che un’illusione. [Notes on Spiritual Discourses of Sri Atmananda] Continua a leggere →

304. l’apparenza è sempre ingannevole

È nella nostra esperienza quotidiana sentire il tuono molto dopo il lampo, ma di fatto entrambi si sono verificati contemporaneamente. Perciò proprio nel momento in cui sentiamo un suono, non c’è nessun suono corrispondente che esista veramente; nel momento in cui lo sentiamo, quel suono ha già subito modificazioni ed è scomparso. È nella nostra esperienza quotidiana sentire il tuono molto dopo il lampo, ma di fatto entrambi si sono verificati contemporaneamente. Perciò proprio nel momento Continua a leggere →

1258. che cos’è l’apparenza e cos’è che appare?

L’apparenza certamente non è la verità perché la Verità non può mai apparire né essere soggetta a tempo e spazio. Cosa appare allora? Può essere l’apparenza stessa? No, perché l’apparenza è solo apparenza. Quindi l’apparenza non può mai apparire. Perciò l’apparenza non è, è solo un’illusione. Solo la Verità è. [Notes on Spiritual Discourses of Sri Atmananda] Continua a leggere →

301. ordine ed effetto della manifestazione

La Realtà si manifesta prima come Coscienza, poi la Coscienza manifesta l’oggetto successivo. Quando si dice che qualcosa manifesta un altro oggetto, la prima cosa si sta veramente manifestando come sfondo della seconda. La roccia si manifesta come sfondo dell’immagine scolpita. Quindi, poiché è la Coscienza che manifesta le percezioni, questo vuol dire che la Coscienza rimane come sfondo e le percezioni appaiono e scompaiono in essa. Quando vedi una sedia si ammette, senza bisogno di Continua a leggere →