comincia ad allenarti da adesso al sonno desto stando nel percipiente

J.: — “Sii sempre nel Percipiente”, la cosa più semplice eppure può sembrare la più difficile… ma non desistito.

Sergio: — Non è la più difficile. Devi mantenere almeno il 51% di attenzione sul Percipiente quando sei in attività, e in meditazione il 100%. Quando in attività, le persone quasi sempre destinano solo una parte minore di attenzione all’attività vera e propria, e per il resto del tempo se ne stanno nei loro pensieri – tipico è quando si guida. È difficile perché è una cosa nuova. Anche andare su una bicicletta a due ruote all’inizio sembra quasi impossibile, poi però diventa la cosa più facile di questo mondo. Il Percipiente è Dio ed è il regno di Dio, devi capire questo. Se apri una relazione piuttosto stabile col Percipiente, allora entri nella devozione e tutto diventa più facile. Stare nel Percipiente è il passaporto per il Regno dei Cieli, per Turiya.

J.: — Bellissimo… mi impegnerò di più.

Sergio: — Chi sta nel waking sleep – il sonno consapevole – è perché si è abituato da prima a stare nel Percipiente. Se ci pensi è la stessa cosa. Poi, quando ha raggiunto la stabilità, va a Bologna, sbriga delle pratiche, e se ne ritorna a casa sentendo che è rimasta per tutto il tempo nel sonno profondo; si è appena accorta che c’era una coda sull’autostrada. Comincia ad allenarti da adesso al waking sleep stando nel Percipiente.

Condividi questo post: