nell’oceano dell’Amore Divino

Vibrazioni di commozione mi cullano nell’Oceano dell’Amore Divino. È un rapimento nell’Estasi Divina senza tempo, è il richiamo all’abbandono all’Unica Realtà. Il corpo è leggero. La dolce Kundalini inonda Ajna e Sahasrara e Lui mi pervade. Nel Silenzio piango lacrime di Dio. Sorrido… È il Suo sorriso.

Sono come la battigia che accoglie l’infrangersi delle onde del Mare Divino, a volte delicate a volte più dirompenti. È una Grazia continua. E come la battigia dona al Mare la propria sabbia e accoglie le onde, io pian piano dono a Lui tutto ciò che non serve più, e accogliendoLo mi perdo in Lui. Quanto Silenzio e Beatitudine.

M.

Condividi questo post: