non voglio far finta, voglio sia amore reale

— Sto praticando poca autoindagine perché sto cercando di sforzarmi in tutti i modi di portare amore dove invece c’è risentimento.

— Nel tuo caso è una scelta giusta. Usa anche il lasciare andare. Puoi ad esempio lasciare venir fuori tutto il risentimento, persino amplificarlo immaginando che quella persona ti abbia offeso di più di come ha fatto. Puoi ripetere delle frasi calde per far venire fuori tutta la carica; ad esempio “mi sento disprezzato, mi sento disprezzato, mi sento disprezzato, mi sento disprezzato…”. Quando il risentimento viene fuori, invece di reagire e chiuderti, ‘apriti e apriti’ in modo che ti passi tutto attraverso. In questo modo ti decondizioni da questi input condizionanti. Ci vogliono molte sedute. Però gradualmente, col purificarsi della tua mente, il lavoro si fa sempre più veloce.
Le paure, le idiosincrasie sono vasana al pari dei desideri. Se tu desideri un castello, questo desiderio è causa di rinascita. Se tu hai paura di essere divorato dagli squali, anche questo è causa di rinascita. La paura è come un desiderio inconscio. Ne hai terrore, ma vorresti sperimentarlo. Per questo la gente vede film dell’horror.

— Siccome tu dici che è necessario mandare amore solo a una persona, sino a che si riesca ad amarla, cerco di fare così anche se ci vogliono purtroppo varie sedute. Ma non voglio far finta, voglio sia amore reale.

— È così che si deve lavorare.

— In questa settimana sono piuttosto debole: ho dolori in varie articolazioni, diminuzione di resistenza fisica e facilità al pianto.

— Conosco, è effetto della purificazione.

— Non me ne preoccupo perché so di farcela. Non so quanto ci metterò, ma non mi lascio scelta.

— Ottimo.

— Ho inoltre trovato il nano arrabbiato che ho dentro di me, che non vuole cedere le sue posizioni.

— Se te la senti puoi fare la tecnica di toccarlo e ritirare la mano, ripetutamente, e vedere tutto il materiale mentale che emerge da questa tecnica. Quando si è scaricato puoi anche inviargli amore. Non ti preoccupare di andare fino in fondo perché quello è un meccanismo mentale. Sparisce quando hai convertito tutto in amore e hai imparato a lasciar andare l’attaccamento con l’aprirti e l’aprirti a qualsiasi sentimento appaia.
Puoi chiedergli: “Cosa succede se molli le tue posizioni?”. Prendi tutti i sentimenti negativi, li amplifichi e li dissolvi col Lasciar Andare, aprendoti e aprendoti a loro.

Condividi questo post: