rimani ciò che sei

Un caro amico mi ha inviato la foto in basso che ho apprezzato molto. Ma la frase, estratta dal contesto che le dà senso, mi ha fatto pensare.

Se uno sa ciò che è, non ha bisogno che gli si dica di rimanere ciò che è. Il fatto è che non lo sanno. Yogeshwar racconta che una volta un partecipante a un Ritiro di meditazione diadica, all’istruzione “Conosci direttamente chi sei tu”, tirò fuori la carta d’identità e la esibì al partner di diade…

Poi c’è la fase in cui si hanno delle brevi esperienze dirette di ciò che veramente si è, ma si è ancora convinti che il mondo fenomenico esista… quindi come si può rimanere ciò che si è? Voi fare un sogno e poi vi svegliate, sperimentate lo stato di veglia, ma se credete che sia più reale il sogno, come potete rimanere presenti nello stato di veglia?

Comunque l’immagine è molto bella: Arunachala, il campo di fiori, il volto di Bhagavan… Magnifica ❤

Condividi questo post:
RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
https://www.itisnotreal.net/rimani-cio-che-sei/
Twitter