crisi di purificazione

— Caro Sergio, negli ultimi dieci giorni, dopo quel periodo che avevi definito ‘di purificazione’, ho ripreso la pratica sentendo che qualcosa si è modificato. C’è stato lo sciogliersi di qualche tensione che portava rigidità nella pratica e un maggiore abbandono. Però nel quotidiano ho sperimentato una grande variabilità di umore ancora con momenti di tristezza profonda, desiderio di dormire e anche di morire. Sono felice che il Ritiro sia vicino; mi pare sia passato moltissimo tempo Continua a leggere →

per quanto ho tentato di ricordare l’autoindagine la mente non riusciva a star ferma un attimo

— Caro Sergio, nel mio ultimo messaggio ti dicevo di avere intenzione di intensificare la pratica. In effetti, per qualche giorno è stato così. Nei momenti liberi dalla pratica formale ho anche ascoltato e pronunciato la OM. Dopo qualche giorno ho fatto un sogno simile al tuo in cui incontravi tua moglie e le parlavi. Incontravo D. che mi aspettava all’uscita di un seminario, ci abbracciavamo e ci ripetevamo di sentire la reciproca mancanza. Nei giorni successivi è emersa una grande Continua a leggere →

Una crisi di purificazione

— Ciao Maestro. Devo comunicarTi  che purtroppo non sto bene. Tutta l’energia che sembravo ricavare dal Satsanga, ieri sera piano piano si è trasformato in profondo e misterioso malessere. Ti scriverò, come sempre, con profonda sincerità; non avrebbe senso il contrario! Pensa, ieri pomeriggio  mi sono stampata il tuo post sull’Attenzione, perché da subito mi aveva procurato un certo effetto, e ogni qualvolta mi è stato possibile l’ho letto con calma! Ma da ieri sera, ripeto.... Continua a leggere →