Sessualità

Arriva un punto in cui la sessualità si è purificata e diventa venerazione dell’altro. Il piacere e la passione ci sono completamente, ma non c’è più niente di egoistico. Non essendoci più egoismo, l’amore non si attacca più al bisogno di fare sesso, di farlo fino ad essere soddisfatti e alla conseguente necessità di forzare se stessi e altri per ottenere soddisfacimento. Se non c’è l’espressione sessuale, la Shakti si incanala liberamente in un’altra forma d’amore per l’altro. Continua a leggere →