un possibile lavoro sulle colonne portanti della mente

Quando ci abituiamo a scendere consapevolmente in alfa-theta, cioè nello stato onirico o pre-onirico, dopo un po’ ci rendiamo chiaramente conto che ciò che pensiamo va immediatamente a creare la realtà che ci appare. Allora la mente viene considerevolmente relativizzata. Ma quali sono le colonne portanti della mente? Yogeshwar (Charles Berner) le raffigurò con un mandala costituito da un quadrato. I quattro lati del mandala sono Tempo, Spazio, Materia, Energia e al centro del quadrato Continua a leggere →

il guru

— Caro Sergio, tra le cose che mi hai detto l’altro giorno, c'è stata la frase “un vero Guru ti segue per vite” che mi è rimasta nella testa. Oggi mentre meditavo sono entrata in questa sensazione perché non avevo nessuna comprensione mentale. Si è aperto prima un dimorare profondo, con una qualità di chiarezza e libertà, come acqua fresca. Poi è stato come comprendere che avevo sempre guardato al Guru in modo sbagliato. Ovvero il Guru come maestro fisico, in carne ed ossa, nelle forme Continua a leggere →

1001. possiamo dire che l’arte nasce dalla sofferenza?

Molti artisti soffrono parecchio ed opere d’arte profonde emergono da essi. Certo l’arte è espressione della Verità, possiamo per questo dire che l’arte nasce dalla sofferenza? Esaminiamo prima la domanda, da quale livello nasce? Sicuramente dalla dualità. L’arte è espressione dell’armonia e dove c’è armonia non vi sono parole né altri tipi di dualità. Perciò attraverso l’armonia delle parole ottieni l’armonia che è oltre e che è la tua vera natura. L’arte è l’espressione Continua a leggere →