Upadesha Manjari – insegnamenti spirituali di Sri Ramana Maharshi

4. Se è vero che il Guru è lo stesso Sé di un individuo, che cos’è quel principio che sta alla base della dottrina che dice che, per quanto un discepolo possa essere istruito o per quanti poteri occulti egli possa possedere, non potrà ottenere la realizzazione del sé (atma-siddhi) senza la grazia del Guru?

Maharshi – Sebbene lo stato del Guru sia quello dello stesso Sé, è assai difficile per il Sé che è divenuto anima individuale (jiva) a causa dell’ignoranza realizzare la sua vera natura senza la grazia del Guru. La pura presenza del vero Guru controlla tutti i concetti mentali.

COMMENTO DI SERGIO:
Il Guru è in grado di trasferire il proprio stato di coscienza all’allievo. Se l’allievo non è pronto sperimenterà solo l’azzeramento dei pensieri e una certa pace per il tempo in cui riceve l’influenza del Guru. Ma se è pronto profitterà di quella condizione assai favorevole per accedere a livelli di coscienza superiori che non era stato in grado di sperimentare prima.

Condividi questo post:
RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
https://www.itisnotreal.net/upadesha-manjari-insegnamenti-spirituali-di-sri-ramana-maharshi/
Twitter