l’ammirazione del bello

Come al solito, dopo l’estasi nella grazia di Dio, sorge l’ondata estroversiva di ammirazione per il bello manifesto. Allora mi prende la musica, soprattutto quella impressionista, irresistibile per i tipi astrali… Non solo l’impressionismo vero e proprio, tutto quello che è precursore ed erede dell’impressionismo. Ma, alla mia soggettività, anche i canti gregoriani sono impressionismo: quali suggestioni… no?

Sono desideri astrali che fanno capolino. Ma sono così puri che è facile risolverli, basta fondersi con essi.

Prendete questa barcarola. Se la fate entrare dentro di voi non c’è ego, ma solo pura unione col bello. Le note sono come colori ed è subito tutto meraviglioso.

Il romanticismo ha concetti, l’impressionismo è abbandono al bello. L’espressionismo è la risposta mentale all’impressionismo. A volte può essere bello artisticamente (prendi Fritz Lang in Metropolis), ma è concettuale, mentale, come il manifesto programmatico di un partito politico.

Condividi questo post: