come avviene il samadhi

Mettiamo che tu metta un sadhaka a concentrarsi su una pietra. Quando l’attenzione diventa molto forte sostituisce l’oggetto (la pietra) e diventa essa stessa l’unico oggetto della sua stessa contemplazione; allora hai lo stato unitivo, il samadhi. Ecco che il samadhi si può avere solo col Sé: Attenzione nell’Attenzione, Essere nell’Essere, Consapevolezza nella Consapevolezza. Continua a leggere →

la realtà spirituale non ha nulla a che vedere col sogno di maya

— È molto bello quello che dici ed è un salto di qualità quando il sadhaka lo nota: LA REALTÀ (QUELLA SPIRITUALE) NON HA NULLA A CHE VEDERE CON L’ILLUSORIA REALTÀ DI MAYA. In quest’ultima potrebbe essere in corso una guerra nucleare mentre dall’altra parte splende sereno il sole. Ecco perché i saggi insegnano che bisogna affermare Dio al di sopra do ogni apparenza del mondo. Tale verità all’inizio può essere un atto di fede, ma se si pratica prima o poi la si riconosce chiaramente.   Continua a leggere →

Gli Stadi della Meditazione Vipassana

16 STADI Conoscenza della distinzione tra stati mentali e fisici (namarupa pariccheda nana). Conoscenza della relazione di causa-effetto tra stati mentali e fisici (paccaya pariggaha nana). Conoscenza dei processi mentali e fisici sono impermanenti, insoddisfacenti e non sono il Sé (sammasana nana). Conoscenza del sorgere e tramontare di tutti i fenomeni (udayabbaya nana). Conoscenza della consapevolezza della dissoluzione delle formazioni (bhanga nana). Conoscenza della natura Continua a leggere →

Dipa Ma – Citazioni

La meditazione è amore. Benedici quelli intorno a te. Se benedirai coloro che ti circondano, questo ti ispirerà ad essere attento in ogni momento. Senti pensieri amorevoli e gentilezza verso tutti. Non discriminare. La prima cosa è amarti. Non puoi progredire con dubbi e odio verso te stesso. Puoi progredire solo attraverso l’amore per te stesso. Il tuo cuore sa tutto. Voi siete tutti i miei figli del dharma. Qualunque cosa arrivi nella vita, l’abbraccio. La tua mente Continua a leggere →

Chi Era Dipa Ma?

Amy Schmidt e Sara Jenkins raccontano la storia ispiratrice di Dipa Ma nota come “la santa patrona delle persone che hanno responsabilità famigliari” La storia familiare di Gotama Buddha segue il viaggio dell’eroe archetipo: lasciò moglie e figlio e rinunciò al mondo ordinario per cercare una vita santa. Dipa Ma seguì un percorso simile, ma con una svolta inaspettata. Ella alla fine riprese la pratica a casa, vivendo la sua illuminazione in un semplice appartamento di città con sua figlia. Continua a leggere →

l’uomo/donna di Dio

L’uomo/donna di Dio abbandona a Dio tutta la sua vita e fa quello che Dio gli dice di fare. Naturalmente sul fare quel che Dio dice v’è un ampio rischio di autoinganno; ho visto molti aspiranti spacciare le loro istanze mentali per volontà divina. L’aspirante onesto usa l’intelligenza discriminativa per sottoporsi ad autoindagine e verificare se il suo agire segue la volontà di Dio; gli altri riceveranno l’insegnamento dal karma. Commendo di Annapurna: È solo il dialogo ininterrotto Continua a leggere →

ti lamenti continuamente

Dici che vuoi la liberazione ma ti lamenti continuamente. E ti lamenti di continuo per via dei tuoi desideri, tutti basati sulla tua identità con un corpo fisico che vive in un mondo il cui epilogo e la decomposizione e la morte. Se solo riuscissi per un momento ad avere abbastanza distacco da poter dire: “Tutto quello che avviene nella mia vita va bene”… vedresti immediatamente emergere la tua vera identità divina.   Continua a leggere →

nutrite uno spirito positivo

La Liberazione non è la cosa più facile di questo mondo. Perciò, se volete avere successo, dovete nutrire uno spirito positivo. Spirito positivo non vuol dire che ritenete che torturare e uccidere qualcuno sia positivo, ma che tutto quello che avete incontrato, che vi è capitato e che vi capita e in sé positivo e concorre a farvi realizzare il Divino. In questo modo sarete più rilassati, la mente interferirà di meno e avrete più successo nella vostra pratica. Diceva Shivabalayogi: “La Continua a leggere →

quando le cose si fanno difficili…

Quando le cose diventano difficili – ad esempio una malattia che provochi dolore acuto e non accenni a guarire – è necessario essere assolutamente coraggiosi. Se cominciate a miagolare “Oh Dio… Cosa mi sta succedendo?” sarà difficile che riusciate a superare momenti difficili… Prossimo giro... Non basta essere coraggiosi, bisogna anche avere un’assoluta fede in Dio. Yogeshwar praticava un inteso yoga kundalini. Kundalini a un cerri punto trovò qualche impedimento e cominciò Continua a leggere →

cosa significa amare Dio?

Cosa significa amare Dio? Che voi avete un compito: AMARE TUTTI GLI ESSERI SENZIENTI! Ora non è possibile andare a braccetto con tutti, ma tutti possono essere da voi amati, rispettati, benedetti e aiutati come meglio potete. Ciò tiene la vostra mente continuamente intenta ad espandere del vostro amore; come vi accorgete che vi state chiudendo, anche solo un poco, vi riaprite e rilanciate il vostro amore. È UN LAVORO INCESSANTE! Alla fine ciò vi porta ad avere continuamente la mente Continua a leggere →