niente al di là dell’UNO

Niente al di là dell’UNO.

Se dico: “sono zero”, i miei allievi dopo che avranno scoperto di essere UNO, continueranno a cercare lo zero, con inutile sofferenza.

Invece loro dovrebbero rimanere in Quello finché la mente non muore. Ma se vanno a cercare di afferrare la coda dello zero, la loro mente rimarrà viva e vegeta in una sterile ricerca.

Condividi questo post: