un insegnante sotto il pressing

C’è un salmo che ho amato fin da piccola senza comprenderne il significato: “Il Signore è il mio Pastore, non manco di nulla”.
In questi giorni ripeterlo pregando mi sta aiutando molto, più lo ripeto più scendo in profondità.
Mano a mano le parole si assorbono: “Felicità e grazia mi saranno compagne tutti i giorni della mia vita. Abiterò nella casa del Signore per sempre”…
“Sono la casa del Signore per sempre”…
“Sono il Signore”…
“Sono”…
Silenzio…

Condividi questo post: