se sei Brahman tutto è Brahman

All’inizio della sadhana bisogna separare il Sé dal non-Sé. Ma una vola scoperto il Sé bisogna capire che tutto è il Sé, altrimenti non si otterrà la stabilità.

Sri Ramana Maharshi – Discorso 2:

Qualcuno chiese chiarimenti sulla natura della percezione.

M.: Qualunque sia lo stato in cui ci si trova, le percezioni partecipano di quello stato. La spiegazione è che nello stato di veglia (jagrat) il corpo fisico percepisce nomi e forme fisiche; in swapna (lo stato di sogno) il corpo mentale percepisce le creazioni mentali nei loro molteplici nomi e forme; in sushupti (sonno profondo senza sogni) l’identificazione con il corpo viene meno, non ci sono percezioni; allo stesso modo di stato trascendentale dell’identità con il Brahman pone l’uomo in armonia con tutto, e non c’è niente al di fuori del suo Sé.

Condividi questo post: