quell’aspetto in background non immediatamente visibile

Vi è un aspetto in background del metodo di Levenson che è visibile sono dopo un po’ che lo si pratica seriamente. È che quel metodo ti insegna che non c’è cosa che tu non possa affrontare!!! Una formazione da marine dello spirito assolutamente indispensabile per chi voglia liberarsi.

L’aspetto umano va completamente superato, e il karma è bizzarro agli occhi umani. Pensate come dev’essere stato contento Jean Klein, dal punto di vista umano, a morire intubato e demente. Come si può risolvere questo?? Si risolve col fatto che lui non è Jean Klein ma è la pura Coscienza indivisa. Ma ci arriva solo chi sente che non c’è cosa che non possa affrontare, altrimenti resta fermo alla condizione umana: “Oddio, cosa mi sta capitando? Sono stato tanto buono e adesso mi capita questo?”…

Lessi l’autobiografia di un aspirante che soffriva di attacchi di panico. Lui era arrivato a un punto che si sedeva, chiudeva gli occhi ed era subito nello stato unitivo, ma quando ne usciva era di nuovo assillato dal panico, con periodi più lunghi di solo disagio, alternati con crisi acute. Comunque, nonostante avesse molti anni di pratica, non ha mai conosciuto quella pace ‘sotto le bombe’ di cui parla Thích Nhat Hanh. A lui le bombe del panico cadevano tutte sulla testa, non se ne perdeva una. O meglio, quando era nello stato di non separazione e andava tutto bene, ma quando ne usciva non c’era pace per lui!! Tutti gli aspiranti affetti da crisi di panico che ho conosciuto (tranne forse una che è ancora in forse) hanno mollato. E perché hanno mollato? Perché come persone non avevano risolto i loro problemi, e malgrado la pratica spirituale continuavano a non star bene. Quello invece di cui ho letto, l’ha trovata la pace, ma sono quando si è stabilito nella pura coscienza, e cioè solo quando è andato oltre l’umano e le vicissitudini proprie di quel piano.

Perciò, vedete cosa vi attira di più. E se vedete che è la liberazione che vi attira, dovete essere disposti ad andare oltre al piano umano e a continuare la pratica spirituale finché non l’avrete superato.

Condividi questo post: