io sono te

Hanuman è il simbolo dell’aspirante più fedele e devoto. Un giorno Rama gli chiese : “Chi sei tu?”. E Hanuman risponde: “Quando non ricordo chi sono, Ti servo. Quando so chi sono, io sono Te”.

La semplice risposta di Hanuman ci insegna che l’Amore è sia la sadhana che la realizzazione.

Il primo passo sulla Via è conoscere chi veramente siamo.

Dopo tale risveglio il FUOCO DELL’AMORE DEV’ESSERE SEMPRE TENUTO ACCESO, perché solo l’amore è ego-dissolvente, sono l’amore ci può dare tutta la forza e il coraggio necessari per andare fino in fondo, fino alla liberazione e varcare la porta di Manonasa (la dissoluzione definitiva dell’ego).

Questo amore, e la forza e il coraggio che ne scaturiscono, è rappresentato nel Ramayana dal ‘Grande Salto’ di Hanuman.

Hanuman ha il compito, affidatogli da Sri Rama, di liberare Sita (moglie di Rama), tenuta prigioniera su un’isola, protetta da molti demoni, da re Ravana, un grande demone dalle dieci teste.

Grazie all’amore per il Signore Rama, con un sol balzo Hanuman attraversa il mare che lo separa dall’isola. Sita è stupita dalle sue gesta e gli chiede: “Hai fatto un salto? Che coraggio! E sei riuscito a superare così tanti demoni… Come hai fatto?”.

E Hanuman risponde: “Come avrei potuto non riuscire quando sono al servizio del mio Signore? Sono rimasto concentrato sul Signore, e la Sua Grazia mi ha sostenuto fino alla fine”.

È solo questa devozione che consente di arrivare fino alla meta, fino alla Liberazione. Nelle fasi avanzare della sadhana non c’è più sofferenza e quindi viene meno il carburante per andare avanti: dove si trova la spinta per continuare? L’UNICA SPINTA È LA PROFONDA DEVOZIONE AL SADGURU – per me Bhagavan Sri Ramana Maharshi.

Ricordatevi di questo insegnamento, non lo trovate sui testi spirituali così impegnati a dare risposte al dolore degli uomini. Quando l’aspirante raggiunge le fasi avanzate, sta bene, non ha paura di niente, ha successo, spesso è un maestro e il suo ego è quasi impercettibile – tanto da indurlo spesso a credere di essere già liberato. Dove trova la spinta per la liberazione definitiva? SOLO NELLA PROFONDA DEVOZIONE AL DIVINO E AL SADGURU!

• Ama ciò che appare alla tua coscienza 
• Vedi Dio in tutto ciò che appare
• Senti che tutto è il tuo corpo e tu sei il Testimone 

Condividi questo post:
RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
https://www.itisnotreal.net/io-sono-te/
Twitter