giorni dopo essersi stabilita nel Sé

In questi giorni mi sento colma d’amore, sento che le persone agiscono per amore, anche nelle azioni più impensabili. Mi capita di gioire di un’intimità leggera e delicata per qualcosa che vedo o per una musica che sento. Mi sembra di essere aria ricolma d’amore. Niente mi appare più importante e appagante che stare nel Sé. Shivananda COMMENTO DI SOHAM Com’è possibile una trasformazione così radicale in soli pochi giorni? È perché stare nel Sé significa Abbandono totale. Dacci Continua a leggere →

ama il prossimo tuo come te stesso

“Ama il prossimo tuo come te stesso”. È un’istruzione semplice, eppure così potente e definitiva. Cosa resta dell’ego di chi ama gli altri come se stesso? Non avrà attenzione da dedicare all’ego. Allora la differenza tra sé e gli altri, cioè l’illusoria dualità, si assottiglia via via talmente che i momenti di samadhi, il naturale stato di unione con tutto, diverranno sempre più frequenti, prolungati e spontanei. “Amare il prossimo come se stesso” è un principi fondamentale Continua a leggere →

come una stella che brucia per amore

Non compiere azione senza che sia mossa dall’Amore. Se devi fare qualcosa per dovere, come andare al lavoro, cogli l’occasione per considerarla servizio al Divino. Dai tutto a Dio. Interiormente non tenere niente per te. Resta sempre libero da ogni possesso, incluso il senso di possesso per la tua vita biologica. Devi essere come una stella che brucia per Amore.   Continua a leggere →

l’amore non è più verso qualcuno o qualcosa, ma è la sostanza del Sé

Rimirando nella consapevolezza del Sé, accade che l’energia si concentri in un punto preciso del petto che corrisponde al cuore fisico. Questo movimento energetico ‘accende il cuore’ che pulsa, vibra di energia è diventa il centro della terra. È una vibrazione che fa implodere, concentra e al tempo stesso eleva e trasforma la relazione con la manifestazione. Sé e manifestazione sono compenetrati, non c’è alcuna, se non solo apparente, differenza. Pura, delicata, onnipervadente Continua a leggere →

Il Sé è Amore Puro

Il Sé è Amore Puro! Vacuità e Amore puro sono l’unica realtà. La Vacuità è l’essenza priva di sovrapposizioni. L’Amore Puro lo posso spiegare dicendovi il punto di vista del Sé: “Ogni anima è figlio mio! In ogni volto, in ogni cuore che batte e che non batte, vedo Dio. Sono la Madre che ama incondizionatamente!”. Questo è l’Amore che dovete dispiegare se volete la libertà dal dolore. È già nel vostro Cuore! Siete già l’Amore Puro! Dovete solo farlo riemergere Continua a leggere →

l’ultimo attaccamento

Gli esseri umani intraprendono la via spirituale per star meglio. Ma quando il loro cuore si purifica e si avvicinano allo Splendore di Dio, si avvedono che il desiderio di non voler soffrire è anch’esso un attaccamento che li separa in qualche modo dall’Unione divina. E allora rinunciano anche a quell’ultimo attaccamento per dar posto soltanto all’Amore per Dio.   Continua a leggere →

cosa vuol dire abbandonarsi al Sé?

Abbandonarsi al Sé, che al sentire si presenta come pura Coscienza o puro Essere, significa accettare che il mondo è un sogno. Il che vuol dire: abbandonare tutte le vasana (spinte della mente). Ma potete farlo solo con l’abbandono, perché solo l’amore può dissolvere l’ego. Col nichilismo non vi riuscirà. Se non mollate il mondo, non sarete in grado di immergervi nel Sé, né ovviamente di conoscerne la Beatitudine. Sarete tirati indietro dall’attaccamento, dalla paura di morire o Continua a leggere →

Monica, pur apparentemente presente – come corpo, mente, pensieri, affetti, lavoro… –, in realtà non esiste più

Da qualche giorno volevo scriverti e come spesso accade un tuo post o una condivisione mi danno la spinta a riconoscere e chiarire semplicemente ciò che accade. Sono sempre più frequenti momenti di introversione profonda, lo stare ancorati al Sé ne favoriscono l’insorgenza. Il corpo cade in uno stato di inattività, il distacco è profondo, come se dormisse; ma la coscienza è vigile e attenta. A volte la coscienza sembra scivolare nel sonno, la mente produce pensieri, i sensi percepiscono Continua a leggere →

sulla bhakti

— Ormai sono ripetente. Devo praticare per un po’ di tempo ‘Ama Tutto ciò che appare’ e poi rifare l’esame. — Tu hai già il cuore aperto, ho visto come ti prendi cura delle persone non appena hanno bisogno d’aiuto. Il tuo amore è bloccato dal fatto che hai concluso che vi sono nemici, gente cattiva che opprime gli altri. Questo appare su un basso piano di consapevolezza. Ma dal punto di vista del Sé immanente (Isvara), sono tutti bambini bisognosi di amore, e sono tutti figli Continua a leggere →

vedi che tutto è amore

Con la forza della consapevolezza del Sé, vedi che Tutto è Amore. Rispondi: “Però non sembra, c’è anche tanta malvagità nella vita”. Chi vede questa malvagità? Quale identità o punto di vista la rileva? Quando sei il Sé, vedi malvagità? Quando sei il Sé, dubiti che il Sé sia la Verità e l’unica Realtà? Ti sto chiedendo di TRASFORMARE IL PIOMBO IN ORO. Con la ‘FORZA’ della consapevolezza del Sé, vedi che Tutto è Amore. Correggi l’aberrazione ottica delle identità Continua a leggere →