come abbandonarsi a Dio – 2

Quando hai dei sentimenti negativi, trasformali nel loro opposto. Non credi che ce la farai a raggiungere la realizzazione? Senti che ce la farai. Ti senti debole? Senti che sei forte. Ecc. Fallo sempre e trasformerai la tua mente da ostacolo in aiuto. Questa pratica, quando fatta nello stato di abbandono a Dio, è molto potente perché sai che lo stai facendo a favore della tua Vera Natura. Ben diverso è quando pratichi le affermazioni positive per offrirle al benessere del tuo io personale. Continua a leggere →

come abbandonarsi a Dio – 1

Senti di essere nelle Sue mani e che Lui si occuperà di te. È in questo hai totale fiducia, come un bambino verso la madre. Nessun dubbio che ti aiuterà e che le esperienze che sceglierà di metterti di fronte siano il meglio per te. Sei arreso a Lui con amore. Impari a notare quando l’ego si rimbocca le maniche è vuole far lui. In questo caso rinunci a quell’azione e a quei fini. Anche se rinuncia all’azione la tua forma non sarà inattiva; vi saranno pure delle cose che devi fare nella Continua a leggere →

flussi di amore e beatitudine si sostituiscono alla mente

— Carissimo Sergio, questa mattina ho pianto di commozione e gratitudine. Flussi di Beatitudine si sostituiscono alla mente. L’attenzione è naturale. La gentile Kundalini Mi disvela in Quello. Tranquillità, Pace. Lo Sguardo e il Respiro di Dio è dentro Me. Sono Innocente Sospensione nel Presente. Sono abbandono al Sé. … Verso le 23 sento nel profondo che non riesco ancora a vedere in Me la completa accettazione di Me. Decido di applicare il Protocollo del “Ritorno alla Perfezione”. Osservo Continua a leggere →

l’amore è la pulizia mentale ultima – 2

Vi mostro come un’aspirante molto molto avanzata ha praticato il protocollo proposto nel post precedente. Ha letto il mio post stamattina e ha fatto tutto da sola. L’esempio è particolarmente interessante perché la sua avanzata libertà interiore le permette di individuare subito uno di quegli schemi inconsci che impediscono la piena espansione dell’amore, cosa che a un’aspirante di livello medio richiede varie ore di sedute di avvicinamento. Si dà l’istruzione: – Contatta un Continua a leggere →

l’amore è la pulizia mentale ultima

Quando l’amore non è più impedito da sentimenti di avversione, non vi sono più vasana, e allora la Conoscenza del Sé può risplendere sul trono di Jnana. Viceversa, se rimangono nella mente sentimenti avversivi, l’aspirante levita un po’ finché le vasana sono dormienti, e poi ritorna giù quando le vasana si risvegliano. La pratica di Lester Levenson, ‘Trasformare Tutto in Amore’, l’ha potuta fare solo lui. È vero che ha avuto la spinta della paura di morire, ma trasformare Continua a leggere →

apri il tuo amore a tutti gli esseri che soffrono, incluso gli animali

Apri il tuo amore a tutti gli esseri che soffrono, incluso gli animali. Noi ci arrabbiamo con chi fa del male. Esteriormente, per ragioni sociali o di insegnamento, può essere necessario fare una ramanzina a qualcuno, o comminargli una sanzione, o addirittura ucciderlo, come nel caso di un animale feroce che minacci di morte delle persone inermi. Ma INTERIORMENTE NON POSSIAMO CHE AMARE! Perché quei cattivi sono tali per la loro ignoranza e la loro natura relativa. Un serpente che morde una Continua a leggere →

bonifica dell’ambiente in alfa

Le nostre paura hanno inviato segnali di avversione. Questi, come un’eco, ritornano a noi. Per calmare la mente dobbiamo bonificare l’ambiente sul piano sottile. Rilassatevi, entrate in Alfa ed espandete l'Amore. Fino a che punto? Fin dove sentite. Non è necessario forzare. Con la pratica l’amore si intensificherà da solo; vi sarà chiaro che state facendo del bene per tutti gli esseri, ed entrerete nel mondo dell’Amore anziché languire in quello delle vittime. Just start. L’energia Continua a leggere →

due ingredienti per la realizzazione

— Caspita, ma voi del gruppo siete avanti. Io medito da 3 anni e non succede nulla :-D  I pensieri li vedo scorrere, li lascio andare, non mi danno più fastidio, e poi c’è silenzio, calma, pace… ma non succede niente. — Servono due ingredienti per la realizzazione. Uno è la chiarezza della comprensione: dopo molte esperienze dirette capisci che sei il Sé e non l’ego, e questa comprensione è chiara. Ma questo non basta, perché anche con quella chiarezza l’ego continua a vivere Continua a leggere →