pace eterna

Proprio come l’acqua piovana diventa immobile, priva di sforzo e in stato di riposo non appena raggiunge l’oceano, così il Jiva perde la propria di Jiva, quando raggiunge la Meta Suprema, diventa privo di sforzo come chi ha realizzato ogni cosa,
riacquistando la natura di Brahman: Pace Eterna.

Upadesha Undiyar, versetto 15:
«Poiché la sua forma-mente viene così distrutta, e poiché egli è stabilito nella Verità Suprema, per quel grande Yogi non c’è più nemmeno un karma da compiere, perché egli ha realizzato il Suo Stato Naturale!».

[Sadhu Om “La Via di Sri Ramana Maharshi”, Parte 2, Capitolo 2]

*    *    *

Da un’aspirante che sta stabilizzandosi nello Stato Naturale:

Caro Sergio,

Dopo la sessione di ieri ho avvertito che queste paure si alzavano in volo per non tornare più. Finalmente spazio ad una “non resistenza all’abbandono all’Amore Divino”.

Ho scritto un commento su Facebook:

“In lontananza uccelli migratori si stanno alzando in volo…
non torneranno più.
Concetti di ‘come abbandonarsi’ all’Amore Divino svaniscono.
Rimane una non-resistenza.
Oggi c’è tanto vento…”.

Nel pomeriggio mi concedo un riposino. Dopo poco, vibrazioni in tutto il corpo e la zona del cuore si espande con la sensazione che aumenta il suo peso specifico. Lo avverto tanto, e brucia!

Nel tardo pomeriggio mia madre, dalla casa di riposo in cui si trova, viene nuovamente ricoverata d’urgenza all’ospedale… Nell’attesa di sapere cosa le sta succedendo mi accorgo che sto “entrando nel personaggio” con tutte le preoccupazioni del caso…

A questo punto inizio a osservarmi, stare nell’Essere, LASCIAR ANDARE IL FARDELLO… Questa volta non entro in samadhi, avverto leggero Amore e ritorna la calma mentale.

Questa mattina, al risveglio, un’esperienza mai avuta.

Sono sveglia, ancora a letto.
Io sono “onde d’Amore”.
Si chiudono improvvisamente gli occhi,
frazione di secondo, vuoto assoluto.

Da quel momento IO SONO in piedi davanti alla finestra del salotto che guardo il paesaggio, poi il corpo si gira per camminare… Di nuovo vuoto assoluto. Si riaprono gli occhi. Mi ritrovo sdraiata e a letto.

Un caro abbraccio

Condividi questo post: