entro in samadhi quando voglio

— Carissimo Sergio, ormai entro in samadhi quando voglio. Sento di essere tutto: oggetti, persone, rumori, emozioni, atomi… Sento di essere tutto e in connessione con tutto. Ciò porta ad una naturale testimonianza; soprattutto sento come il gioco delle percezioni sia maya, sia semplicemente il modus operandi della coscienza che fa emergere emozioni, sensazioni ed esperienze. Tutto quello che c’è, è per far espandere noi/Dio.

— Ottimo!

— Volevo anche dirti che spesso, quando entro in questo stato di connessione, vedo la forma attraversata da un flusso di energia travolgente, che la costringe ad inarcare la schiena e spingere gli occhi verso l’alto, per farla fluire.

— Quale forma?

— La forma, il corpo.

— Di che diavolo stai parlando?

— Non so come spiegarmi. Sento che il corpo viene attraversato da questa energia fortissima e comincio a sentirmi distaccato dal corpo; a questo punto lo vedo come dall’esterno inarcarsi e lasciar fluire queste scariche molto forti di energia, mentre sono in un forte stato di beatitudine.

— Allora quando dici “soprattutto sento come il gioco delle percezioni sia maya” stai mentendo?

— No. Sento come le percezioni siano dentro di me e siano un gioco della coscienza.

— Va bene. Questo è savikalpa samadhi, ma savikalpa non dà la Liberazione.

Sai perché si dice che la realizzazione è un perdere? Perché è un altro mondo. Tutto quello che c’era prima non c’è più: problemi sociali, la storia personale, persino quell’immaginarsi realizzati che uno sogna durante la sadhana.

C’è solo l’Essere, e NIENT’ALTRO!

Perciò, per la Liberazione – e non fermarsi a conseguimenti temporanei, anche se profondi, come il savikalpa – è necessario CAPIRE CHE TUTTO CIÒ CHE HA CREATO LA MENTE È PURA ILLUSIONE, anche se fosse un’illusione che appare Santa.

So cosa stai pensando. Probabilmente ti viene da dirmi: “Ieri ti andava bene e mi hai detto di non pensare al nirvikalpa e adesso non ti va più bene”. Ieri è tanto tempo fa. Ieri dovevi stabilizzare il savikalpa, adesso che puoi entrarvi a volontà sei pronto per abbandonare la mente, cioè l’illusione.

Dunque pondera su questo: TUTTO CIÒ CHE HA CREATO LA MENTE, l’universo e gli infiniti mondi interiori ed esteriori, È PURA ILLUSIONE.

— Certo. Grazie mille Sergio, ti voglio bene

— Anch’io

Condividi questo post: