sii “Essere” all’interno di ogni momento

Nella fase del testimone, tu assisti alle apparenze che si presentano. Se si presenta un profondo stato di depressione, come un fango viscido che si attacca, tu rimani li a osservarlo per tutto il tempo che dura cercando di rimanere il più possibile neutrale, e così facendo rafforzi la consapevolezza che ‘quello’ non sei TU. Se non si può fare di meglio…

Quando invece ti appare chiaro l’Essere, e che TU sei l’Essere, tu sei Essere all’interno di qualsiasi fenomeno si possa presentarsi alla coscienza. Allora, il semplice riconoscere tale immanenza – se vogliamo chiamarla così –, tramuta immediatamente ogni fenomeno relativo in trascendenza, cioè in Puro Essere. L’apparenza si dissolve, tutta, non resta più niente se non il Puro Essere, è la Realizzazione. Ecco perché Sri Ramana diceva: “Rimanendo nel Sé si può sopportare qualsiasi condizione esterna”. In realtà non si sopporta un bel niente: Rimane solo l’Essere all’interno dell’Essere, forever.

Quando sei “Essere” all’interno di ogni momento, ogni momento differente, per quanto sgradevole si presenti, viene assolto dalle sue colpe e riassorbito nell’Essere.

Condividi questo post: