le 6 qualità divine per la liberazione

Come abbiamo detto, la crescita spirituale non avviane in modo equilibrato. Alcune qualità si sviluppano in fretta mentre altre possono rimanere annichilite anche per alcuni decenni.

Le Qualità Divine che un aspirante alla Liberazione dovrebbe sviluppare sono sei1:

• Amore
• Assenza di desiderio 
• Imperturbabilità
• Assenza di sforzo
• Non azione
• Rimanere testimone, osservatore

L’Amore è il più importante perché riconduce la frammentazione della molteplicità all’UNO, ci fa sentire collegati a tutto e abbatte gran parte dell’egoismo. Subito dopo c’e l’Assenza di Desiderio che possiamo anche chiamare distacco o non attaccamento. L’Assenza di Desiderio elimina il restante egoismo alla radice, tiene la mente quieta, silenziosa ed è la base dell’Abbandono. Anche qui, va ricordato che l’Assenza di Desiderio, senza prima aver sviluppato l’Amore, può trasformarsi in un annichilito stato depressivo. Imperturbabilità, Assenza di Sforzo e Non Azione derivano dall’Assenza di Desiderio.

Sulla prima qualità, l’Amore, ho già parlato molto. Ora vorrei mostrarvi un modo per sviluppare le altre qualità.

Se vogliamo sviluppare l’Imperturbabilità, l’istruzione dovrebbe essere:

Osserva l’Imperturbabilità.

L’aspirante chiude gli occhi e osserva dentro di sé ciò che gli sembra essere l’Imperturbabilità. Tale meditazione farà emergere tutte le barriere che impediscono l’Imperturbabilità: immagini-memorie di fallimenti, traumi, paura della morte ecc.

Può andar bene anche l’istruzione ‘pensa’: “Pensa all’Assenza di Desiderio”. Sia ‘Osserva’ che ‘Pensa’ hanno la stessa funzione, quella di far apparire la Qualità Divina nella coscienza così che l’aspirante possa contemplarla.

Questa pratica trova conferma in quanto insegna il Rishi Patanjali negli Yogasutra, sezione Siddhi: “Meditando sulla forza dell’elefante lo yogi è in grado di acquisire quella forza”, e così per le altre forze e qualità della natura fisica e sottile. Patanjali in verità dice: “Facendo samyama sulla forza dell’elefante…”. Samyama è la triade: concentrazione, meditazione, samadhi. Samyama è quel che avviene nella nostra meditazione: prima l’aspirante mette a fuoco l’Imperturbabilità (concentrazione), poi contempla l’Imperturbabilità (meditazione), e poi ‘diventa’ l’Imperturbabilità (samadhi).

Si può lavorare allo stesso modo sulle altre Qualità Divine:

• Onestà
• Verità
• Purezza
• Gentilezza ecc.

NOTA
1. Le ultima 5 qualità le ho mutuate da Lester Levenson, io ho aggiunto l’Amore; il commento e la tecnica di meditazione sono miei.

 

Condividi questo post:
RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
https://www.itisnotreal.net/le-6-qualita-divine-per-la-liberazione/
Twitter