Sri Ramana Maharshi, discorso 505

Bapu Rajendra Prasad disse: “Sono venuto qui con il permesso del Mahatma Gandhiji e devo tornare presto da lui. Può Sri Bhagavan darmi un messaggio per lui?”.

M.: – L’Adhyatma Shakti [la Shakti del Supremo Atma] sta operando dentro di lui e lo sta guidando. Ciò è sufficiente. Cos’altro è necessario?

libertà

Molti, delusi dalla vita del mondo, desiderano la trascendenza del Sé. Ma per ottenere tale trascendenza bisogna integrare al Sé la vita del mondo. Come fare? Due metodi infallibili: ● Riconosci che tutti gli esseri senzienti sono liberi e rispetta tale libertà Questo, ad esempio, significa non pretendere da loro. Se ti vogliono aiutare ti aiutano e se non vogliono non lo faranno. Pretendere vuol dire diventare dipendenti. Quando comprendi questo, non ti arrabbi più se gli altri deludono Continua a leggere →

due approcci alla spiritualità

Esistono di approcci alla spiritualità, uno laico e uno religioso. In questo articolo io uso i termini ‘laico’ e ‘religioso’ con un significato diverso da quello che hanno nel linguaggio comune. L’approccio laico alla spiritualità è di quelli che gestiscono il loro percorso e le loro esperienze spirituali con il loro ego. Poiché è l’ego che gestisce l’uno e l’altro essi non si danno completamente al Divino e perciò non sono in grado di uscire dal girone della condizione Continua a leggere →