Metta Bhāvanā

La Meditazione Irradiante Benevolenza Contemplazione sull’Amore, la Compassione, la Gioia simpatetica e l’Equanimità Possa io essere libero dall’ostilità libero dalla sofferenza mentale libero dalla sofferenza fisica capace di prendermi cura di me stesso serenamente. Possa questa persona cara (nome della persona) essere libera dall’ostilità libera dalla sofferenza mentale libera dalla sofferenza fisica capace di prendersi cura di se stessa serenamente. Possa questa persona neutrale Continua a leggere →

Gli Stadi della Meditazione Vipassana

16 STADI Conoscenza della distinzione tra stati mentali e fisici (namarupa pariccheda nana). Conoscenza della relazione di causa-effetto tra stati mentali e fisici (paccaya pariggaha nana). Conoscenza dei processi mentali e fisici sono impermanenti, insoddisfacenti e non sono il Sé (sammasana nana). Conoscenza del sorgere e tramontare di tutti i fenomeni (udayabbaya nana). Conoscenza della consapevolezza della dissoluzione delle formazioni (bhanga nana). Conoscenza della natura Continua a leggere →

Dipa Ma – Citazioni

La meditazione è amore. Benedici quelli intorno a te. Se benedirai coloro che ti circondano, questo ti ispirerà ad essere attento in ogni momento. Senti pensieri amorevoli e gentilezza verso tutti. Non discriminare. La prima cosa è amarti. Non puoi progredire con dubbi e odio verso te stesso. Puoi progredire solo attraverso l’amore per te stesso. Il tuo cuore sa tutto. Voi siete tutti i miei figli del dharma. Qualunque cosa arrivi nella vita, l’abbraccio. La tua mente Continua a leggere →

Chi Era Dipa Ma?

Amy Schmidt e Sara Jenkins raccontano la storia ispiratrice di Dipa Ma nota come “la santa patrona delle persone che hanno responsabilità famigliari” La storia familiare di Gotama Buddha segue il viaggio dell’eroe archetipo: lasciò moglie e figlio e rinunciò al mondo ordinario per cercare una vita santa. Dipa Ma seguì un percorso simile, ma con una svolta inaspettata. Ella alla fine riprese la pratica a casa, vivendo la sua illuminazione in un semplice appartamento di città con sua figlia. Continua a leggere →

non scoraggiatevi

Non vi scoraggiate se non siete capaci di concentrarvi a lungo in meditazione o se il vostro progresso spirituale appare lento. Quando imparate ad andare in bicicletta non acquisite subito la capacità di stare in equilibrio; procedete tra saltelli e sbandamenti di qua e di là, e cadete più volte rovinosamente, con la bicicletta sopra di voi. Ma una volta che avete imparato, non prestate più attenzione all’equilibrio, fate automaticamente gli aggiustamenti necessari per mantenerlo; non è Continua a leggere →

il metodo dell’amare tutto

Da “Il Mezzo Più Rapido e Diretto per l’Eterna Beatitudine” di Michael Langford Capitolo 12 - Il Metodo dell’Amare Tutto Tutti i metodi che sono stati descritti nei precedenti capitoli devono essere praticati quando non si è impegnati in nessun’altra attività. La domanda che può sorgere è: «Qual è il metodo più efficace che si possa praticare mentre si è impegnati in altre attività?». Il Metodo dell’Amare Tutto è il metodo più efficace che si possa praticare Continua a leggere →

Nisargadatta Maharaj – Dialogo (1979)

Testo tratto dai video: https://www.youtube.com/watch?v=iWnGwAIQybw&feature=youtu.be&t=7m10s https://www.youtube.com/watch?v=PlDZyuosu2M Le pratiche spirituali possono portare l’individuo a trascendere dal corpo-mente al Sé (Coscienza). Grazie a quel percorso il tuo amore per il Sé sarà maturo. Tutto lo scopo della devozione è questo. Tu ti identifichi con il tuo corpo ma in verità sei incorporeo, senza forma. Tutti i desideri non affiorano dalla coscienza? Fa solo ciò Continua a leggere →

il nucleo della personalità

1. STEPHEN H. WOLINSKY Conoscete la nozione di Nucleo della Personalità. È di Stephen Wolinsky, uno psicologo americano che è stato allievo diretto di Nisargadatta Maharaj e ha vissuto come ricercatore spirituale in India e in Asia per più di sei anni e mezzo. Dopo tale periodo Stephen partorì una sua teoria psicologica chiamata Quantum Psychology; esistono tre volumi in inglese, ‘The Way of the Human’, che la illustrano. Io non l’ho studiata, perché non ero interessato a un nuovo Continua a leggere →