non scoraggiatevi

Non vi scoraggiate se non siete capaci di concentrarvi a lungo in meditazione o se il vostro progresso spirituale appare lento. Quando imparate ad andare in bicicletta non acquisite subito la capacità di stare in equilibrio; procedete tra saltelli e sbandamenti di qua e di là, e cadete più volte rovinosamente, con la bicicletta sopra di voi. Ma una volta che avete imparato, non prestate più attenzione all’equilibrio, fate automaticamente gli aggiustamenti necessari per mantenerlo; non è Continua a leggere →

il metodo dell’amare tutto

Da “Il Mezzo Più Rapido e Diretto per l’Eterna Beatitudine” di Michael Langford Capitolo 12 - Il Metodo dell’Amare Tutto Tutti i metodi che sono stati descritti nei precedenti capitoli devono essere praticati quando non si è impegnati in nessun’altra attività. La domanda che può sorgere è: «Qual è il metodo più efficace che si possa praticare mentre si è impegnati in altre attività?». Il Metodo dell’Amare Tutto è il metodo più efficace che si possa praticare Continua a leggere →

Nisargadatta Maharaj – Dialogo (1979)

Testo tratto dai video: https://www.youtube.com/watch?v=iWnGwAIQybw&feature=youtu.be&t=7m10s https://www.youtube.com/watch?v=PlDZyuosu2M Le pratiche spirituali possono portare l’individuo a trascendere dal corpo-mente al Sé (Coscienza). Grazie a quel percorso il tuo amore per il Sé sarà maturo. Tutto lo scopo della devozione è questo. Tu ti identifichi con il tuo corpo ma in verità sei incorporeo, senza forma. Tutti i desideri non affiorano dalla coscienza? Fa solo ciò Continua a leggere →

il nucleo della personalità

1. STEPHEN H. WOLINSKY Conoscete la nozione di Nucleo della Personalità. È di Stephen Wolinsky, uno psicologo americano che è stato allievo diretto di Nisargadatta Maharaj e ha vissuto come ricercatore spirituale in India e in Asia per più di sei anni e mezzo. Dopo tale periodo Stephen partorì una sua teoria psicologica chiamata Quantum Psychology; esistono tre volumi in inglese, ‘The Way of the Human’, che la illustrano. Io non l’ho studiata, perché non ero interessato a un nuovo Continua a leggere →

prima abbiate una fede incrollabile…

Prima abbiate una fede incrollabile, poi potrete sopportare il ridicolo dell’ignorante immerso nel mondo e del ristretto mentale. Quando qualcuno vi mette in ridicolo, riflettete così: “Stanno ridicolizzando il mio corpo o la mia anima? Se prendono in giro il corpo, mi aiutano a sviluppare il distacco! Mettere in ridicolo l’anima è impossibile perché l’Atma è al di là della lode e del biasimo, delle parole e dei pensieri”. Ripetetevi: “Io sono il Sé Eterno, Puro e Immobile, per Continua a leggere →

Hakuin Zenji

Hakuin Ekaku (anche Hakuin Zenji; 1686 –1769) è stato un monaco buddhista e maestro zen giapponese. Nato in una famiglia di samurai, all’età di sette anni Hakuin ebbe l’occasione di ascoltare un sermone in cui venivano descritte le pene dell'inferno a cui sarebbero stati condannati i malvagi. Fu un’esperienza profonda che turbò il giovane Hakuin. A quindici anni decise dunque, contro il volere dei suoi genitori, di farsi monaco ed entrò nel monastero Zen Rinzai Shoin-ji del suo Continua a leggere →

non ti allarmare

Non ti agitare, non ti spaventare: ogni cosa si chiarirà. Non ti turbare, non ti allarmare: ogni cosa si sistemerà. In questo modo il saggio nutre il suo spirito, resta in armonia con l’evoluzione di tutte le cose e risponde ai cambiamenti degli eventi. Questa è la Via della legge naturale. Lao Tze Continua a leggere →

l’invulnerabilità della vulnerabilità

Vivere è ritrovare l’arte della Resa. In quest’arte nessuno è sconfitto, e tutti sono vincitori. E il mondo ti si rivela di nuovo: tutto cambia senza che nulla cambi. È il tuo sguardo che cambia e torna Lo Sguardo dell’Amore. È il tuo corpo che torna apertamente risonante. Ti senti del tutto vulnerabile, ma ora ne apprezzi la bellezza travolgente e senti l’invulnerabilità della vulnerabilità. Alessandra Nanni Continua a leggere →

c’è solo pura coscienza

Vasistha: “O Rama, proprio come nello stato di veglia non c’è materialità negli oggetti visti in sogno – sebbene sembrino concreti nel sogno stesso –, questo mondo appare materiale ma in realtà è Pura Coscienza. L’acqua vieta nel miraggio non è mai esistita, allo stesso modo non c’è un mondo reale ma solo Pura Coscienza”.

Lo Yoga Vasistha