devi aver caro il pensiero di lui

“Guarda, cosa c’è in questo mondo? Nulla di durevole; perciò volgi il tuo desiderio all’Eterno. Prega affinché il lavoro compiuto tramite te, Suo strumento, possa essere puro. RicordaLo in ogni azione. Più puro sarà il tuo pensiero, più sottile sarà il tuo lavoro. In questo mondo ricevi una cosa e domani potrebbe essere già sparita. Ecco perché la tua vita dev’essere animata da uno spirito di servizio; qualunque cosa tu faccia, pensa che il Signore accetta i tuoi servizi. Se desideri Continua a leggere →

basta che non dimentichi che sei il Sé

Bhagavan, negli anni in cui lo servivo all’Ashram, mi stava molto vicino. Una volta andai al tempio della Madre; lì cera un sacco di gente che discuteva delle faccende del mondo. Bhagavan mi chiamò e disse: “Perché vai in quella folla? Non andare in luoghi affollati. Se ti muovi tra la folla, le loro vasana ti influenzeranno”. Bhagavan mi ha sempre incoraggiato ad avere una vita solitaria e a non mischiarmi con la gente. Questa fu la strada che scelse per me. Altri ricevettero suggerimenti Continua a leggere →

c’è soltanto Lui

Dio è in ogni singola forma, ovunque c’è Lui soltanto. Dove Lui non è? Anche il ‘non’ è Lui; non c’è niente che non sia Lui. Com’è meravigliosa la legge di Dio! Anche ciò che si è manifestato sotto forma di domanda è così adorabile. Ciò che avviene alla mente: chi è che sorge nella mente? Non c'è nessuno vicino a te. Qualunque cosa appare, in qualunque forma appare, a chi appare: TU SOLTANTO SEI. Anandamayi Ma   Continua a leggere →

la realizzazione di Mahasara

L’avevo già postata l’anno scorso, ma è così bella e chiara che mi è gradito ripostarla a un anno di distanza, questa volta correlata alla realizzazione di Jean Klein, che è del tutto simile nell’esperienza e persino nelle circostanze. Mahasara, 3 giugno 2022: Seduta sul balcone. Osservando il volo di una rondine, sento il battito d’ali nel Cuore... Tutto accade in me. Da quando ho avuto questa esperienza, accade sempre più spesso. Ora cerco di spiegare meglio. Dal balcone Continua a leggere →

sonno profondo, beatitudine e turiyatita esaminati in quanto stati ininterrotti

‘Guru Vachaka Kovai’ di Sri Muruganar con commento di Sadu Om. Capitolo 76 - ‘Il Sonno Profondo’. Grazie a Sri Jnanananda per avermi segnalato questo passo. *    *    * 455 - Anche se gli uomini godono della somma felicità durante il sonno profondo, in cui non esiste nient’altro che il Sé, invece di capire che quella è la vera felicità e cercare di realizzarla nella vita [cioè praticare l’indagine sul Sé per sperimentarla ininterrottamente anche nello stato di veglia], Continua a leggere →

manifesto e immanifesto sono soltanto ‘Uno’

Nella Realtà, Colui che è l’essere tutto ed è anche senza essere, è unicamente Lui. Perciò la distinzione tra manifesto e immanifesto è solo il punto di vista dell’individuo. Colui che è manifesto è Colui che è immanifesto, e Colui che è immanifesto è Colui che è manifesto. Là dove devoto, devozione e l’oggetto della devozione sono il medesimo Uno, cos’altro è la devozione se non un gioco? Sri Anandamayi Ma • Vedi anche “Due visioni dell’evoluzione spirituale a confronto”.   Continua a leggere →

come abbandonandosi all’unione samadhica col Sé, cioè a Turiya, la mente venga ‘naturalmente’ distrutta

Non si è più né uomo, né donna, né Dio, né vacuità… solo un Nulla Assoluto. Tutto fluisce, quello che arriva in seguito non dipende da ‘me’. Mahasara Commento di Soham Per Nulla Assoluto, Mahasara non intende un oggetto che si presenta come un Nulla Assoluto col quale ella si identifica, bensì l’assenza di concetti, cioè l’ASSENZA DI MENTE. A dispetto dei timori della scuola di Siddharameshwar, Nisargadatta e Ranjit, riguardo al fatto che un presunto jnani rimanga intrappolato Continua a leggere →