non sono figli vostri

Ci sono aspiranti che praticando l’autoindagine hanno avuto realizzazioni, hanno sperimentato di essere pura coscienza ecc., ma malgrado ciò il senso dell’io individuale non è venuto meno. L’io individuale è un’illusione che appiccica l’etichetta ‘mio’ a tutti i movimenti della mente. In questo modo la vostra attenzione è sempre sulla mente e non vedete che siete l’infinito sfondo di silenzio che è oltre la mente. È come dire: c’è un cielo a pecorelle, ma voi pensate Continua a leggere →

Come va con la febbre?

— Come va con la febbre? — Il tutto si è esaurito nel giro di 24 ore. Pensa che a volte la tonsillite purulenta passa dopo più di una settimana! È la potenza del ritiro, sostegno o crisi… dipende dall’abbandono o dalla resistenza! — Sì sì, conosco queste crisi fisiche pre-ritiro. Una volta, la sera prima di partire ero paralizzato dal mal di schiena e avevo la febbre a 39. Alla fine decisi che sarei andato comunque; la mattina dopo non avevo più niente. Ricorda questa esperienza Continua a leggere →

con o senza Guru?

Ci sono quelli che credono che non sia necessario un maestro, e quelli che credono che sia indispensabile averne uno. Ho trovato un post di un gruppo di neo-advaita. Sapete?... quelli che dicono che siamo già illuminati e che non è necessario far niente. Era una citazione a firma di Swami Vivekananda. Diceva: “Devi crescere dall’interno verso l’esterno. Nessuno può insegnarti, renderti spirituale. non c'è maestro all’infuori della tua anima”. Un gioco discutibile prendere poche Continua a leggere →

ritiro di autoindagine

Sentite il potere del Ritiro di Autoindagine? Sentite come sta portando profondità (e crisi se Shiva incontra resistenze)? Molti non vi partecipano, saranno una dozzina di persone, eppure porta profondità su tutto il sangha; non solo il mio, anche quello di Renato, e non solo su questi 2. Un Ritiro Intensivo di Autoindagine è come Shaktipat. È una propagazione di Shiva nel sogno del creato, e chi è più vicino o più sensibile ne beneficia maggiormente, ma l’eco arriva anche al punto Continua a leggere →

tutte le volte che mi ricordi

— Porta la tua attenzione a tutte le volte che hai provato gioia/amore nel ricordare me. Tutte le volte che è successo, tu hai visto Shiva!!! Non è così?!

Poi quella gioia/amore si è poggiata su una forma: Sergio. Comprendi come gli esseri umani restano intrappolati? Noi amiamo solo LUI… a meno di non avere 5 mariti, come la samaritana, ma non dà gioia…

 

quanto credi ancora che la vita umana esista?

Voi dite: “Ho sofferto abbastanza, sono matura per la via spirituale”. Ma quanto credete ancora che la vita umana esista? Che i vostri ricordi, la vostra storia personale, il vostro corpo abbiano qualche sostanzialità? Quanto avete capito che SOLO Il Divino esiste? La domanda è: perché non vi fidate di DIO??? Vi ha creati, l’intera manifestazione è sua, Egli è Amore… non sa forse Lui meglio di voi cos’è bene per voi?? Invece vi ammalate e cominciate a dire: “Oddio, mi sono Continua a leggere →

stanotte ho fatto uno strano sogno

Caro Maestro, hai chiesto giorni fa come ci stiamo preparando al ritiro. Io non mi sento diversa dal solito, ma stanotte ho fatto uno strano sogno sul ritiro. Tu davi insegnamenti e inoltre dedicavi del tempo a preparare delle torte molto profumate, tipo dei plum cake. Dopo essermi assentata per una passeggiata venivo a sapere che avevi dedicato del tempo ad ogni persona dicendo ad ognuno qualcosa di intimo basandoti sulla loro data di nascita. Mi dispiacevo per aver perso questa occasione. Continua a leggere →

a volte cade un velo

a volte cade un velo, ci si dimentica di chiudere una porta, ci si lascia penetrare dall’imprevisto e, senza pudore, appare la Verità, indifferente allo scorrere del tempo e dell’inganno. un augurio sincero a tutti.

sara salvatico