tu chiamale se vuoi… emozioni…

Vediamo che generalmente l’emozione è posposta, bloccata. L’emozione è bloccata perché in essa non c’è una persona. L’emozione distrugge la sicurezza, distrugge il riferimento. È per questo che la gente non sopporta di avere paura, non sopporta di essere agitata, arrabbiata. Non sopporta di essere allegra o triste, perché quando un'emozione è forte perdiamo i nostri riferimenti. In sé l’emozione è priva di ego. L’ego blocca l’emozione: quando ne sorge una, l’ego la Continua a leggere →

che si fa coi pensieri e le emozioni che invadono la mente?

La Via Diretta attraverso le parole di Francis Lucille: Ogni volta che ti accorgi di essere nei pensieri, semplicemente constatalo. Non giudicarti! Non c’è nessuno da giudicare, sta solo accadendo un fenomeno naturale e il tuo riconoscerlo è un altro fenomeno naturale. Non c’è nessuno che giudica o che è giudicato. Lascia semplicemente che giudicante e giudicato stiano nella presenza in cui appaiono. Vivi con freschezza e novità ogni cosa che ti porta il momento. Lascia che fluisca in Continua a leggere →

dall’osservazione di ciò che c’è all’osservazione senza oggetti

  Allieva: — La rabbia mi distoglie dalla serenità. Marco Mineo: — Ogni emozione, essendo una manifestazione di energia, diventa un problema solo quando la tratteniamo. Bisogna vedere il perché non si vuole provare quell’emozione. Le emozioni quando sono una manifestazione di energia che non è trattenuta, durano un istante senza lasciare traccia, come un onda nel mare, senza solidità. Ciò che percepisci come solido è qualcosa di trattenuto o rifiutato. Senza resistenza non Continua a leggere →