in diade col mondo

In genere la gente non guarda le persone negli occhi, e per ‘guardare negli occhi’ non intendo soltanto l’atto fisico. In inglese c’è una bellissima espressione: ‘to see trough’, guardare attraverso, che spesso si traduce come ‘comprendere’. Ma sul piano spirituale significa di più, significa ‘guardare dentro’, oltre l’apparenza della forma. E cosa succede quando metti due persone in diade a guardarsi negli occhi e comprendersi reciprocamente? Che a un certo punto scoprono Continua a leggere →

come fai a vedere che sei pura coscienza e che tutto è pura coscienza?

Ti sintonizzi con la non-azione (e auspicabilmente ti centri in essa) da ciò nasce il silenzio mentale e dal silenzio nasce la visione che tu e tutto sei/è Pura Coscienza. Come trovi che qualcosa non va o che devi fare qualcosa, immediatamente sei di nuovo un ego nella mente. I neoadvaitini che predicano che non bisogna far niente, non immaginano neppure questa vera, ontologica non-azione. Continua a leggere →

per un Jnani che ha realizzato…

Per un Jnani che ha realizzato l’identità del proprio essere interiore con l’Infinito Brahman non c'è rinascita, né trasmigrazione né liberazione. Egli è oltre tutto questo. Egli è fermamente stabilito nella sua propria Assoluta Vera Natura di Esistenza-Conoscenza-Beatitudine. La successiva esistenza del proprio corpo e del mondo appare allo Jnani come un'illusione, che egli non può rimuovere, ma che non più lo inganna. Dopo la morte del corpo, così come mentre il corpo è in vita, egli Continua a leggere →

696. come annientare l’ego?

Se lavori contro l’ego, l’ego molto scaltramente si sposta su un terreno più elevato. Perciò indirizza il tuo pensiero alla tua vera natura, la Coscienza, che l’ego non può raggiungere. Allora i limiti del pensiero scompaiono e il pensiero rimane Coscienza, puro, e realizzi che anche il pensiero non era pensiero ma in sostanza Consapevolezza. Questo è il modo migliore per annientare l’ego. [Notes on Spiritual Discourses of Sri Atmananda] Continua a leggere →