perché il non-attaccamento?

Non perché desiderare è peccato; è un suggerimento eminentemente pratico: IL MONDO È ARIA FRITTA. Se vi attaccate a qualcosa del mondo avete già perso in partenza. Se invece vi rendete conto che il mondo è un sogno, sarà spontaneo che l’attenzione si poggi sul Sé: la Realtà. Lì potete solo avere successo.

perhaps love (forse amore)

La realizzazione è anche realizzare l’Amore Totale: 100% amore verso qualunque essere, anche per Hitler. È un’esperienza reale, non un’idea filosofica. E quando la sperimentate sentire che siete a Casa, che è la via giusta, che non c’è più nessun movimento che possa mai sorgere in quell’amore totale: Pace Pace Pace, Assoluta e Totale! Poi aprite gli occhi e lì sorge qualche problemino… C’è questa situazione schizofrenica dove interiormente voi avete amore totale verso Continua a leggere →

niente esiste tranne il Sé

Sergio: — Quizzzz…: Che rapporto c’è tra il distacco (vairagya) e lo stato d’unione (samadhi)? Marco: — La mente proietta, immagina la separazione. Il distacco dalla mente è lo stato di unione. Sergio: — Per distacco intendevo il non-attaccamento. Cos’è il non-attaccamento? È capire che NIENTE ESISTE TRANNE IL SÉ! Vedo nei Ritiri intensivi i partecipanti avere esperienze dirette. Ma un’esperienza diretta non è la liberazione. Fin quando non si è profondamente accettato Continua a leggere →

molla i tuoi averi al Divino

— Mi sembra di avere fatto un salto indietro di 6 o 7 anni, di fondo sto ritrovando lo stare male di allora, anche se più attutito. Inquietudine, a volte forte, improvvisa e senza alcuna ragione. La sensazione di non essere capace a trascorrere la giornata, che le cose mi scivolino addosso senza che io riesca a starci dentro; di essere vissuta, più che vivere. Di nuovo la rabbia per come sono andate le cose... Cerco di non bloccare niente, ma a volte me ne scordo e si innescano meccanismi difensivi Continua a leggere →

LA MORTE LA MORTE… Meditazione Guidata

Mi è venuta in mente una meditazione guidata che si potrebbe fare al Ritiro, la sera, al posto del cerchio. Avete mai visto l’esperimento di congelare un pesce e poi lo rimettono in acqua e lui riprende vita? È un fenomeno che succede anche in natura. A noi non interessa che riprenda vita, a noi interessa il processo del congelamento e del rimanere senza corpi. Più o meno la guida dovrebbe essere così: • Immagina che il tuo cervello si stia congelando, con esso si congelano tutte Continua a leggere →

Non attaccamento

La più bella, profonda ed essenziale definizione di non attaccamento che abbia mai incontrato. Ma solo un aspirante avanzato può renderla operativa: Domanda: – Cos’è il non attaccamento? Sri Ramana Maharshi: – Come sorgono i pensieri, il non attaccamento consiste nel distruggerli immediatamente senza lasciare residui nel vero luogo della loro origine. Come il cacciatore di perle lega una pietra al proprio torace per rimanere ancorato al fondo del mare e lì raccoglie le perle, così Continua a leggere →